Politica

Consiglio Comunale: via libera (tra le polemiche) al Bilancio consolidato

Critiche da parte delle opposizioni nei confronti dell’amministrazione comunale e dei consiglieri di maggioranza che hanno respinto numerosi ordini del giorno senza partecipare al dibattito

Non sono mancate le polemiche nel corso della seduta di ieri pomeriggio, 30 novembre, del Consiglio Comunale, la prima di una lunga 'maratona' che porterà alla votazione del prossimo Bilancio di previsione 2021. I consiglieri comunali di minoranza hanno infatti presentato oltre 10 ordini del giorno che sono stati tutti respinti senza però alcuna replica da parte dell’Amministrazione Comunale e dei consiglieri comunali di maggioranza. Un atteggiamento che ha suscitato la protesta delle opposizioni, tra cui quella del consigliere Gabriele Amore, capogruppo del M5S, che è rimasto in silenzio durante un suo intervento.

La seduta era iniziata con una relazione introduttiva del sindaco di Pisa, Michele Conti, hanno dato il via libera al Bilancio consolidato 2019 del gruppo Comune di Pisa, all'acquisto delle azioni delle Farmacie Comunali e al piano di razionalizzazione delle partecipazioni societarie. All’inizio delle seduta il presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Gennai, aveva ricordato Fabrizio Jacopini, una persona che molto si è spesa nell'associazionismo di natura sanitaria e morta la scorsa settima per Covid.  

Le prossime sedute del Consiglio Comunale si terranno giovedì 3, giovedì 10, martedì 15, lunedì 21, martedì 22 e mercoledì 23 dicembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale: via libera (tra le polemiche) al Bilancio consolidato

PisaToday è in caricamento