Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Consiglio Regionale: approvata mozione contro il Ddl Pillon

La consigliera Pd Nardini: "Battaglia di civiltà contro l'ennesimo tentativo di portarci indietro nel tempo di questo scellerato Governo"

Il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato una mozione contro il Ddl Pillon. L'atto, presentato dalla Consigliera del Pd Alessandra Nardini, ha raccolto una maggioranza di consensi che va oltre il centrosinistra, grazie al voto del M5S. Commenta Nardini: "Sono contenta di questo voto, perché la battaglia contro il Ddl Pillon è una battaglia di civiltà contro l'ennesimo tentativo di portarci indietro nel tempo di questo scellerato Governo. E' una proposta che mette le madri contro i padri, è una proposta per varie ragioni contro le donne e lesiva dei minori, che verrebbero trasformati da soggetti a oggetti del Diritto".

"Tra i vari aspetti - ricorda la Nardini - si prevede la mediazione obbligatoria a pagamento per 'salvaguardare l'unità familiare', rendendo così più onerosi i percorsi di separazione e divorzio. Ciò vale anche in caso di violenza, rendendo così tale tragedia in qualche modo un fatto privato e negoziabile. Nella proposta normativa viene affermata un'astratta parità dei genitori, che comporterebbe, per i minori, tempi minimi da trascorrere con ciascun genitore e il doppio domicilio, affermando una logica evidentemente adulto-centrica; è rivisto poi il meccanismo del mantenimento dei figli, ignorando le differenze di genere e i gap professionali e salariali. Questo Ddl, in definitiva, nasce da una precisa, arretratissima, idea di mondo e di società. Desidero ringraziare tutte le colleghe e i colleghi che hanno fatto sì che la Toscana si sia schierata a favore dei diritti, con un consenso più grande della maggioranza consiliare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Regionale: approvata mozione contro il Ddl Pillon

PisaToday è in caricamento