Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Coronavirus: il video di 'A casa con voi' diventa un progetto delle scuole

Fratelli d'Italia e l'assessore Munno annunciano l'estensione dell'iniziativa

"In questo periodo di permanenza forzata in casa, sia il governo nazionale che la regione Toscana si stanno adoperando per la scuola con forme di didattica a distanza al fine di non interrompere a lungo i programmi scolastici, tuttavia niente è stato pensato finora alla fascia di età 0/6 anni, così tanto preziosa sia per le famiglie che per i bambini stessi". Fratelli d'Italia annuncia l'estensione dell'iniziativa 'A casa con voi' con l'assessore alle politiche socio educative e disabilità Sandra Munno: "Quando Marina Bellanti, coordinatrice pedagogica del comune di Pisa, mi ha inviato il primo video girato dalle educatrici di uno dei nostri nidi (nello specifico del nido Toniolo) e dedicato ai loro bambini non solo ho apprezzato moltissimo l’iniziativa, ma ho pensato che l’idea così fresca e spontanea fosse da valorizzare, ciò perché la relazione che si sviluppa tra le educatrici e i bambini, anche attraverso il ripetersi di gesti delle positive routines del gioco, poteva ben essere coltivata e in parte colmata a distanza con questi video. Abbiamo così deciso di raccogliere i videomessaggi, che anche le educatrici ed educatori di altri nidi del nostro comune avevano realizzato, invitandoli a farne ancora, per metterli a disposizione di tutti, attraverso la rete, in un canale dedicato a loro intitolato 'A casa con voi', canale attivato sul sito istituzionale del Comune. Questa iniziativa, che è diventata un vero e proprio progetto, non sarà rivolta solo ai bambini, ma riguarderà anche i genitori e servirà a mantenere vivo il legame tra gli educatori e i ‘loro’ piccoli e sempre viva l’attività di sostegno alle famiglie, ruolo prezioso che quotidianamente svolgono i servizi educativi della nostra città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: il video di 'A casa con voi' diventa un progetto delle scuole

PisaToday è in caricamento