Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Porta a Mare / Via Aldo Moro

Rifondazione Comunista in via Aldo Moro: "Quartiere sacrificato, servono investimenti per le manutenzioni"

Il circolo 'Luciano Turini' elenca i problemi segnalati dai residenti, lamentando "l''assoluta assenza dell'amministrazione Conti"

Il quartiere di Porta a Mare è da molti anni al centro di una "politica di incuria e trascuratezza da parte dell'amministrazione pisana". Daniele Iannello, segretario del circolo 'Luciano Turini' di Rifondazione Comunista, a seguito di un sopralluogo stamani nella zona, denuncia le carenze di manutenzioni. "Da alcune settimane riceviamo segnalazioni dagli abitanti di via Aldo Moro, una zona molto popolata del quartere, lungo il canale dei navicelli e adiacente alla Saint Gobain. Sono diverse le preoccupazioni degli abitanti del quartiere, i quali lamentano l'assoluta assenza dell'amministrazione Conti".

"Intanto - elenca il segretario - i marciapiedi lato case: sono troppo stretti, impossibile camminarci sopra. Ma non è solo un problema di dimensioni, quello che c'è è completamente sconnesso, irregolare, interrotto da cespugli sui quali viene fatta pochissima manutenzione. Servirebbe rivedere completamente l'opera, anche sacrificando qualche posto macchina (al momento ci sono le strisce blu su entrambi i lati della via!).
Sul lato del canale c'è uno spazio verde, con uno sgambatoio per i cani, un parco e un parcheggio.
Il parchetto, lamentano gli abitanti di via Aldo Moro, dovrebbe essere illuminato e manca una manutenzione delle piante e degli alberi, panchine, cestini dell’immondizia. Luoghi all'aperto non curati e al buio diventano presto lo spazio ideale per situazioni di insicurezza. E' necessario quindi un investimento su illuminazione, panchine, potature e attrezzature che rendano quello spazio accessibile per anziani e bambini".

Altra questione che gli abitanti del quartiere sottolineano è "il parcheggio ricavato in una parte dello spazio verde, in fondo alla via. Un parcheggio (a pagamento!) che è un campo. Senza strisce blu, senza nessuna manutenzione e con i rami degli alberi e delle piante sulle macchine. Insomma una serie di questioni pratiche che segnalano l'assenza di chi governa - dice il gruppo di Rifondazione - e il disagio di un quartiere troppo spesso sacrificato. Da parte nostra oltre a denunciare le questioni poste dagli abitanti di via Aldo Moro ci attiveremo subito con una raccolta firme nel quartiere e portando queste istanze in Consiglio comunale per trovare soluzioni concrete e il più possibile rapide".

Via Aldo Moro marciapiede

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifondazione Comunista in via Aldo Moro: "Quartiere sacrificato, servono investimenti per le manutenzioni"
PisaToday è in caricamento