Politica

Delibera Geofor: "Un colpo di mano inedito e gravissimo per la vita democratica delle istituzioni"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L'iscrizione con procedura d'urgenza nella seduta di domani  del consiglio comunale della delibera sulla liquidazione del socio privato di Geofor, un affare che riguarda milioni di euro pubblici, è un colpo di mano senza precedenti che il Sindaco, il Presidente del Consiglio e la maggioranza stanno portando avanti.

Bypassare la presentazione e l'espressione di parere sulla delibera da parte della commissione competetente costituisce un fatto inedito e gravissimo nella vita democratica delle istituzioni della nostra città.

E' intollerabile che tutto ciò avvenga escludendo anche dalle semplice informazione le forze di opposizione come se le istituzioni fossero una proprietà privata del sindaco. Gravissima la scelta del Presidente del Consiglio, ruolo che dovrebbe essere di garanzia per tutte le forze politiche, che avalla simili comportamenti e richieste.

Oggi su nostra proposta la quarta commissione ha approvato una mozione, anche con il voto favorevole della Presidente, in cui si chiede che la delibera venga discussa il 21 dicembre invece che domani. Una presa di posizione che né il Presidente del consiglio né il sindaco possono ignorare.  

Il Pd invece si è espresso contrariamente perché il 21 non avrebbe i numeri visto l'avvicinarsi delle vacanze natalizie. Si tratta di atto di arroganza e di violenza nei confronti delle istituzioni che non siamo stati disposti a subire: in gioco è il valore della stessa istituzione del consiglio comunale e della democrazia.

Ciccio Auletta

Marco Ricci

Gruppo consiliare una città in comune-Rifondazione Comunista

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delibera Geofor: "Un colpo di mano inedito e gravissimo per la vita democratica delle istituzioni"

PisaToday è in caricamento