Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica San Giusto / Via dell'Aeroporto

Aeroporto: la nuova delibera di Rossi salta il Consiglio, gli argentini incontrano i sindacati

L'ultima delibera dela Giunta Regionale, che prevede la vendita di parte delle azioni di Sat, non passerà dal Consiglio ma riceverà un parere non vincolante da parte delle commissioni Affari Istituzionali e Infrastrutture. Intanto i sindacati si schierano al fianco dei lavoratori

L'ultima delibera della Giunta Regionale toscana, che stabiliva la vendita parziale delle azioni di Sat spa (società che gestisce lo scalo pisano), non passerà dal Consiglio Regionale (quello in programma oggi è stato infatti annullato). Il nuovo testo è classificato infatti in maniera stringente nella casella di 'delibera della Giunta Regionale' contro le altre tre versioni che rientravano nella categoria di 'proposta di delibera del Consiglio Regionale'. I pareri degli uffici legislativi contrari ad un passaggio in Consiglio Regionale hanno spinto la Giunta ad intestarsi la responsabilità esclusiva dell'atto, che riceverà solo un parere non vincolante da parte delle commissioni Affari Istituzionali e Infrastrutture.

Il deliberato della Giunta sancisce l'adesione all'Opa volontaria di Corporacion America da parte della Regione nella società di gestione dell'aeroporto di Pisa, Sat, a patto che si realizzino tre condizioni: mantenimento di una quota del 20% in capo ai soci pubblici una volta perfezionata l''offerta pubblica d'acquisto, valutazione di congruità rispetto al prezzo per azione (14,12 euro) e, soprattutto, modalità di adesione all'alienazione delle quote recedendo dal patto para-sociale a Pisa senza incorrere nelle salate penali prospettate dal sindaco Filippeschi, che, insieme al presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni, ha avanzato una diffida. "Io e il presidente Pieroni ci siamo visti costretti a fare una diffida che è sicuramente un atto che tutela i consiglieri e gli assessori, perchè siamo tutti legati da un patto e al di là di questo serve un chiarimento sulle finalità di questa operazione, perchè, se ci sono incertezze strategiche sul fatto che si possa fare potenzialmente un aeroporto doppione competitivo rispetto a ciò che si sta sviluppando con investimenti veri sul Galilei, non ci si può affidare ad un privato, perchè fa i suoi interessi mentre la Regione ha il dovere di garantire un equilibrio territoriale così come sancito dal Pit".

"Il Pit - aggiunge Filippeschi - è stato poi scardinato dalla proposta di Enac di fare la pista da 2.400 metri e di chiedere un ingentissimo finanziamento pubblico per realizzare quello che il Pit prevedeva esser fatto con finanziamento dei privati come succede a Pisa, con Sat che fa in autofinanziamento tutti i suoi investimenti". Dinanzi alle due commissioni congiunte del Consiglio Regionale, Affari Istituzionali e Infrastrutture, che ieri hanno ascoltato Filippeschi e Pieroni in audizione, Filippeschi ha presentato un parere legale dello studio Norton Rose Fullbright che specifica come esista il divieto di vendere le azioni in presenza di un'Opa volontaria (è il caso di quella lanciata da Eurnekian in Sat) col rischio di andare ad incappare in penali molto ingenti, sui 30 milioni di euro qualora non ci sia una posizione comune da parte dei soci pubblici.

SINDACATI. Intanto si è svolto lunedì un incontro tra i sindacati Cgil-Cisl-Uil e il presidente Enrico Rossi, al quale sono stati consegnate le prime duemila cartoline della campagna 'Non atterrate lo sviluppo'. Sono state espresse le forti preoccupazioni, dal punto di vista sindacale, per i notevoli elementi di incertezza che stanno ancora accompagnando questa vicenda che riguarda il presente ed il futuro di circa 5400 persone compreso l'indotto, impegnate a vario titolo nell'aeroporto 'Galilei' di Pisa.
"La Regione Toscana - fanno sapere i sindacati - ha ribadito che verranno rispettati i contenuti del PIT del Luglio 2013 e che si impegnerà a far sottoscrivere a Corporacion America Italia srl un documento che dovrebbe garantire il rispetto dello stesso. In questo quadro è altresì imprescindibile un confronto con Corporacion America Italia srl che, dopo la richiesta di incontro inviata la scorsa settimana, avverrà nella giornata di domani (oggi, ndr). Cgil Cisl Uil Filt Fit e Uilt insieme ai lavoratori e alle lavoratrici Sat e dell'indotto, continueranno a vigilare sull' evoluzione di questa vicenda e in mancanza di risposte scritte/certe proclameranno forme di lotta tese a salvaguardia del posto di lavoro".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto: la nuova delibera di Rossi salta il Consiglio, gli argentini incontrano i sindacati

PisaToday è in caricamento