Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Discriminazione ai danni della studentessa senegalese: le reazioni

Prime voci politiche dopo la notizia delle intimidazioni ai danni della 14enne senegalese in una scuola della provincia. Condanne da tutti gli intervenuti, a partire dal presidente del Consiglio Comunale Ranieri Del Torto ed il sindaco Filippeschi

"Non si è mai vista una negra che prende 10 a Diritto". E' questa una delle frasi scritte in una delle sei lettere anonime ricevute dalla 14enne senegalese nell'ultimo mese di scuola, oltre ai danni al diario, a due libri di testo ed i quaderni. Dopo la notizia immediata è stata la reazione delle istituzioni. Il Presidente del Consiglio Comunale Ranieri Del Torto che definito l'accaduto come un "atto gravissimo, specialmente perché avvenuto in un luogo come la scuola che dovrebbe essere in prima linea contro questi episodi".

Gli episodi si sono protratti per circa un mese, fino alla denuncia pubblica del padre. Il dirigente scolastico ha assicurato che fin da subito sono iniziate le ricerche dei responsabili e che saranno presi seri provvedimenti. Risoluto anche il sindaco Marco Filippeschi: "La città non accetterà che fatti del genere siano considerati normalità, tutti dobbiamo interrogarci e reagire. Intanto diamo piena solidarietà alla ragazza e alla sua famiglia. Poi valuteremo quali iniziative intraprendere". Immediata richiesta agli inquirenti di accertare "le responsabilità del caso, con la delicatezza che si richiede e con prontezza. Se si trattasse di un caso di bullismo di matrice razzista sarebbe molto grave".

Per il segretario del Pd pisano Nocchi sono "atti ripugnanti che sono anche frutto di una politica, quello della destra populista, che in cerca di consenso ad ogni costo non esita a diffondere veleno. Chi pensa di non votare 'perché tanto sono tutti uguali', pensi che non scegliere significa anche permettere che questo orrore si perpetui e si diffonda".

Il candidato capolista alle regionali Antonio Mazzeo interviene affermando che "è una vicenda gravissima e ingiustificabile qualunque sia la mano che ha scritto quelle parole e qualunque sia il motivo che possa averle mosse. A questa giovane e bravissima studentessa che ha una splendida pagella dico non solo che le auguro di realizzare il suo sogno, ma spero con tutto il cuore che possa farlo qui, a Pisa, e valorizzare il suo talento e le sue capacità sul nostro territorio".

"Spero di poterla incontrare presto – conclude Mazzeo – per dirle anche di persona che la sua intelligenza e la sua bravura dovranno essere un esempio per tutti. E' questa la migliore risposta possibile per sconfiggere ogni pregiudizio e ogni becera discriminazione razzista che non smetteremo mai di combattere con ogni forza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discriminazione ai danni della studentessa senegalese: le reazioni

PisaToday è in caricamento