Elezioni politiche 2018, l'analisi dei dati in Toscana: la Lega 'ruba' voti a tutti

Evidenziati da una ricerca dell'Istituto Ixè i flussi di voto e demografici che hanno portato alla ribalta il centrodestra con l'exploit del partito di Salvini

L'Istituto Ixè ha analizzato per Citynews i risultati delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo in Toscana, raccogliendo il campione di 850 persone per riuscire a capire come si sia mosso l'elettorato, aggiungendo anche valutazioni sui dati demografici.

Dal 2013 al 2018: la Lega 'ruba' voti a tutti

Nel confronto fra i voti espressi ai partiti nel 2013 rispetto quelli del 2018, il sicuro vincitore è la Lega. Da una percentuale di partenza risibile si può infatti notare che ha pescato a piene mani dagli altri partiti: il 27,5% del Popolo delle Libertà ha preferito il partito di Salvini, così come il 13,5% dei 5 Stelle ed il 9% del Partito Democratico. Al contrario, il ritorno di Forza Italia ha visto solo una riconferma dal PDL del 47,3% dei voti. La più alta 'fedeltà' la ha il Movimento 5 Stelle, con i votanti che hanno riconfermato il voto nel 65,9% dei casi, andando poi a pescare per l'11,6% da SEL, il 6,7% dal PD e il 4,9% dal PDL. Liberi e Uguali prende il 43,3% dal SEL e il 5,7 dal PD.

Voti variati elezioni 2013 2018-2

Le età dei votanti: anziani per il PD

Dango uno sguardo al rapporto votanti/età, si nota che il dato maggiore è il 45,8% di over 65 per il Partito Democratico. Segue come 'peso specifico' la fascia 35-44 anni del M5S (41,8%), poi quella 55-64 sempre per il PD (38,6%) e poi la fascia 25-34 anni per la Lega (37,8). I giovanissimi del voto invece sono tripartiti fra Lega, PD e Movimento 5 Stelle, con quest'ultimo che la fa da padrone con il 36,9%.

Voti età 2018-2

Il voto in base al genere: uomini per il M5S

Nette differenze per quanto riguarda la preferenza fra uomini e donne. Si parte da una sostanziale parità nel Partito Democratico per passare a due parti opposte fra M5S e Lega. Nel primo caso è evidente la prevalenza del voto maschile, mentre nel secondo il sostegno maggiore viene dalle donne.

Voto donne uomini 2018-2

Il peso del voto cattolico

La componente cattolica nelle elezioni ha tradizionalmente peso nelle tornate elettorali. Secono l'analisi a 'giovarne' di più è il Partito Democratico, con il 33,1% di chi presenzia settimanalmente alle funzioni religiose. Quasi doppia quindi i rivali di Movimento 5 Stelle e Forza Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Voti religione 2018-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, nuovo picco: 2.765 positivi, 326 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Coronavirus in Toscana, quasi 2mila nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento