Giovedì, 16 Settembre 2021
Elezioni 2018

Elezioni politiche 2018, LeU: "Diritti e lavoro per un Paese più equo"

Paolo Fontanelli e Nicola Fratroianni, candidati per Liberi e Uguali a Senato e Camera nei collegi uninominali di Pisa, lanciano la volata finale in vista del voto del 4 marzo

Nicola Fratoianni e Paolo Fontanelli

"Serve un paese più equo, serve votare a sinistra". Paolo Fontanelli e Nicola Fratroianni, candidati per Liberi e Uguali a Senato e Camera nei collegi uninominali di Pisa, lanciano la volata finale in vista del voto del 4 marzo prossimo. "In queste settimane - spiega Fontanelli - abbiamo incontrato cittadini e associazioni del territorio spiegando i punti al centro del nostro programma elettorale. Un programma basato sulla lotta alle disuguaglianze e coerente con i valori e la storia della sinistra". Tra le richieste avanzate con più insistenza dai cittadini l'attenzione al tema del lavoro. "Perfino in un territorio come quello pisano - afferma ancora Fontanelli - che, rispetto ad altri, ha retto meglio la crisi c'è un diffuso senso di precarietà che genera malessere sociale. Emblematiche da questo punto di vista le vicende dei precari del Cnr, nel settore pubblico, o della Tmm di Pontedera per quanto riguarda il settore produttivo".

Altro tema particolarmente sentito dai cittadini è quello della sicurezza. "C'è una diffusa percezione di insicurezza - afferma Fratoianni - che deriva però da quella che chiamo insicurezza sociale: quando non c'è lavoro, non c'è la possibilità di curarsi e quando aumentano le disuguaglianze tra cittadini è chiaro che tutto questo si riflette anche sulla percezione dei reati e sul senso di insicurezza".

Secondo LeU è necessario intervenire su due fronti. "Da una lato - continua Fratoianni - serve un maggior controllo del territorio, dall'altro è però necessario tornare ad investire per garantire lavoro e diritti". Fratoianni cita due esempi. "Pensiamo alla nostra università o al nostro aeroporto - prosegue il candidato di Leu - che ormai da tempo fanno ricorso in modo sempre più massiccio all'esternalizzazione dei servizi, riducendo così salari e diritti dei lavoratori". Secondo il candidato di LeU è necessario adottare politiche che "rimettano di nuovo al centro la vita quotidiana dei cittadini". In queste direzione va anche uno dei punti programmatici di Liberi e Uguali. "La nostra proposta - prosegue Fratoianni - è quella di una riduzione dell'orario di lavoro a partità di salari. Il lavoro oggi è sempre meno ed è arrivato il momento di ridistribuirlo. Si può fare, come dimostra la scelta fatta proprio in queste settmane dalla Germania". 

Fontanelli e Fratoianni invitano quindi i cittadini ad andare a votare. "Ci auguriamo che ci sia grande partecipazione. Sappiamo che c'è una fetta di indecisi. Le politiche di questi anni possono portare all'astensione o addirittura a votare in modo sbagliato. Ma se vogliamo un Paese più giusto serve andare a votare e serve votare a sinistra". L'ultimo 'invito' riguarda invece il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli. "Ho saputo - afferma Fratoianni - che il 1° marzo parteciperà ad un incontro istituzionale alla Scuola Normale, riguardante il tema della federazione tra Scuola Normale, Scuola Sant’Anna e Scuola Universitaria Superiore Iuss di Pavia. Chiedo alla ministra di non partecipare. Non lo riterrei giusto considerando che siamo a pochi giorni dal voto e che la Fedeli è candidata a Pisa".

Domani, mercoledì 28 febbraio, si svolgerà a Cascina uno degli ultimi incontri elettorali di Liberi e Uguali prima del voto di domenica. L'appuntamento è alle 20 al ristorante 'Gustavo Ridendo'. "E' il più importante degli ultimi incontri che faremo - afferma ancora Fontanelli - e sarà ancora una volta l'occasione per spiegare il nostro programma. Altre iniziative si svolgeranno in settimana in Val di Cecina, Valdarno e Pomarance. Dopo il 4 marzo - prosegue Fontanelli - lavoreremo per creare un partito in grado di riunire la sinistra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2018, LeU: "Diritti e lavoro per un Paese più equo"

PisaToday è in caricamento