Elezioni 2018

Elezioni politiche 2018: Fratoianni (LeU) incontra Confesercenti

Tra i temi affrontati l'accesso al credito ma anche la sicurezza e il degrado

Incontro tra Nicola Fratoianni, candidato alla Camera per Liberi e Uguali nel collegio di Pisa, e il gruppo dirigente di Confesercenti, ieri, 12 febbraio, nella sede di via Ponte a Piglieri dove l’associazione era rappresentata dal direttore Miria Paolicchi, dal presidente area pisana Luigi Micheletti, dal vice Massimo Rutinelli, dal responsabile Simone Romoli, dai presidenti Litorale e Monti Pisani Alessandro Cordoni e Laura Grassi e del coordinatore area sindacale Giulio Garzella.

“Se vive il commercio vivono le città”, questo lo slogan con il quale Confesercenti ha voluto esprimere a Fratoianni la preoccupazione di tanti piccoli imprenditori che non riescono ancora ad uscire dalla crisi. “Con una campagna elettorale che fino ad oggi - hanno detto i vertici Confesercenti - sembra dimenticare la piccola impresa soprattutto di commercio e turismo”. Poi gli interventi dei presidenti che hanno messo l’accento su temi locali con però evidenti ricadute nazionali: dalla sicurezza alla Bolkestein sia per balneari che per ambulanti, dalla desertificazione dei centri storici all’accesso al credito.

Punti sui quali il candidato di Liberi e Uguali ha risposto. “L’accesso al credito soprattutto per i piccoli imprenditori è una emergenza che sta avendo conseguenze pesanti - ha detto Fratoianni - la nostra proposta è quella di una sorta di bonus che le banche devono concedere a quei piccoli imprenditori che hanno sofferenze, in modo da permettere loro di andare avanti. Poi chiediamo un intervento pubblico sulle banche questa volta per sostenere l’accesso al credito. Un istituto come il Monte dei Paschi, ormai di fatto a controllo pubblico, dovrebbe garantire questo sostegno”.
Sicurezza e degrado del centro storico sono stati altri due temi che Confesercenti ha sottoposto al candidato di Liberi e Uguali. “Anche sul tema sicurezza occorre un investimento forte - ha spiegato - su organici e salari delle forze dell’ordine, per ridurre i tempi della giustizia con nuovo personale. Poi ritornare ad un controllo sociale del territorio che ormai è venuto meno. Controllo sociale anche attraverso il ritorno nelle città e nei centri storici dei negozi. Per fare questo - ha concluso Fratoianni - occorre una politica mirata sugli affitti per contrastare un mercato drogato in cui si preferisce tenere case e fondi vuoti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2018: Fratoianni (LeU) incontra Confesercenti

PisaToday è in caricamento