Domenica, 19 Settembre 2021
Elezioni 2018

L'INTERVISTA | Valeria Marrocco (M5S): "Non più un turismo mordi e fuggi a Pisa"

Abbiamo rivolte alcune domande alla candidata al Senato nel collegio uninominale di Pisa del Movimento Cinque Stelle

Valeria Marrocco è la candidata al Senato nel collegio uninominale di Pisa per il Movimento Cinque Stelle. Pisana, laureata in Giurisprudenza, dottore di ricerca in diritto pubblico dell’economia (Università di Pisa e Università la Complutense de Madrid, Spagna) e cultrice della materia. Ha conseguito un master in 'Giurista dell’economia e manager pubblico' ed è dipendente della AOUP, attualmente in posizione di comando alla ANBSC (Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata) sede di Roma. Consulente parlamentare per un deputato M5S afferente alla Commissione Bilancio della Camera dei Deputati (Stabilità 2015).

1) Quali sono i punti di forza del vostro programma?  

Difficile dare una scala di priorità dei punti programmatici del programma del Movimento Cinque Stelle, in quanto tutti altamente importanti perché rivolti a garantire la tutela della dignità di vita dei cittadini. Cito a titolo esemplificativo la sicurezza, la sanità, la ripresa economica, l’alleggerimento della pressione fiscale (rimodulazione aliquote irpef, abbattimento Irap, no Flat Tax, aumento della no tax area da 8000 euro a 10.000, abolizione dello spesometro e del redditometro e abolizione di Equitalia ancora presente sotto le vesti dell’Agenzia delle Entrate, inversione dell’onore della prova a carico dell’ente riscossore, anziché sul contribuente), il Reddito nonché pensione di cittadinanza non al di sotto di 780 euro e la valorizzazione del turismo. A tal proposito il Movimento Cinque Stelle desidera istituire un Ministero ad hoc deputato alla valorizzazione del turismo.

2) Quali sono le primarie problematiche di Pisa e provincia che vorrebbe portare all'attenzione del Parlamento? 

Sicuramente sicurezza, valorizzazione di un turismo non più mordi e fuggi bensì orientato ad una rete territoriale nella provincia con una identità specifica e caratterizzante. Mi riferisco ad un turismo non solo artistico bensì enogastronomico. Oltre alla tutela e supporto al settore delle PMI e del settore agricolo.

3) Quali sono invece le potenzialità da sviluppare?

Potenzialità indubbiamente turistiche e produttive oltre alla ricerca e università, settori preziosi.

4) Perché in definitiva un elettore dovrebbe votarla?

Sicuramente perché ritengo di essere espressione di un modo di essere tipico del Movimento Cinque Stelle, forza politica orientata alla credibilità, onestà, competenza, legalità e coerenza ma soprattutto all’ascolto delle necessità dei cittadini dando loro risposte concrete ed efficaci per una migliore qualità di vita. Votare il Movimento Cinque Stelle è votare voi stessi!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'INTERVISTA | Valeria Marrocco (M5S): "Non più un turismo mordi e fuggi a Pisa"

PisaToday è in caricamento