Elezioni a Cascina, Rollo: "Avrò le mani libere dai partiti"

Il sindaco reggente uscente si smarca dalle rappresentanze politiche per sostenere il proprio progetto civico

Dario Rollo rilancia la propria candidatura a sindaco con la lista civica 'Valori e Impegno Civico' smarcandosi dai partiti, anche di maggioranza, con chiari riferimenti alla Lega. Lo fa con una nota a seguito dell'ultimo Consiglio Comunale del 4 agosto: "Si sono chiusi i lavori in attesa del suo rinnovo che avverrà con le elezioni del 20 e 21 settembre. Da ora in avanti non avrò più l'influenza dei partiti. Posso sviluppare liberamente le mie idee e quelle della mia squadra per la città, avendo come unici interlocutori i cittadini".

"D'ora in avanti - dice Rollo - niente più freno a mano tirato che mi ha legato in questi anni a partiti che pensano troppo spesso solo a se stessi, alle carriere di chi sta ai vertici, per piazzarli di volta in volta tra Regione, Parlamento ed Europa, con stipendi che i cittadini normali si sognano. Partiti litigiosi che piegano i problemi della gente ad interessi di parte, che nulla a che fare con i bisogni dei cittadini. In questo la destra e la sinistra sono uguali". Un attacco evidente alla 'solita politica' ed alla storia recente dell'amministrazione cascinese. 

"Ho rispettato e realizzato per intero la parte di programma di mia competenza con i risultati ben noti - insiste - si apre ora una fase nuova, realizzare progetti e corrispondere alle aspettative della cittadinanza senza avere l’influenza nefasta delle segreterie dei partiti, senza le telefonate da Firenze e da Roma da parte di politici che Cascina non sanno neppure dove si trovi sulla cartina geografica. Questo non significa rifiutare la politica: anzi significa nobilitarne valore e finalità. Significa rendere finalmente partecipe e responsabile del proprio destino l’intera comunità con decisioni ponderate e condivise, concretezza e umiltà. Significa andare ad incidere su quelle criticità per le quali, in questi quattro anni, causa anche questa pressione asfissiante dei partiti, non è stato possibile intervenire. Significa scegliere e decidere con lungimiranza e competenza sui vari temi caldi che interessano la cittadinanza. Mani libere dai partiti. Le mie mani sono a disposizione dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento