Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Elezioni amministrative 2016, il Pd: "Consolidare e ampliare le alleanze"

In vista della tornata elettorale a Cascina, Vecchiano, Santa Luce e Buti il Partito Democratico provinciale traccia la rotta e chiede collaborazione e unità

L'ultima direzione provinciale del Partito Democratico del 15 febbraio ha voluto dare le direttive per come affrontare le prossime elezioni comunali 2016, che saranno a Buti in Valdera, a Cascina e Vecchiano nell'area pisana ed a Santa Luce nelle Colline Pisane. Per l'attività che attende l'organizzazione provinciale la direzione spiega che "sarà promossa la partecipazione al voto con un lavoro a fianco delle Unioni comunali coinvolte, ai candidati a Sindaco e ai Consigli, con i militanti e i simpatizzanti, coinvolgendo gli elettori che si aspettano da questo percorso condiviso proposte chiare e alleanze coese. Per condividere un programma, un progetto e la nostra visione del futuro che coinvolge e interessa oltre 65mila cittadini".

Strategicamente la più importante è Cascina: "Secondo comune della provincia, che ha vissuto in questi anni una forte crescita demografica e che oggi accoglie 45mila abitanti. Qui si gioca la partita più rilevante, per questo che dobbiamo sentirci tutti impegnati affinché il percorso delle primarie rappresenti un'opportunità di apertura e di partecipazione per la definizione del programma, oltre alla ricerca di un maggiore e più ampio consenso. Vale anche per le primarie vecchianesi".

"Negli scorsi giorni il Pd - prosegue la nota - ha promosso incontri con le altre forze politiche del centro-sinistra, gettando le basi per un rinnovato impegno comune nelle politiche della nostra provincia, per promuovere una piattaforma programmatica condivisa. Frutto di un percorso fatto di contributi e confronto che valorizzino e corrispondano all'impegno e alle azioni di buon governo che in questi anni hanno caratterizzato il lavoro delle stesse forze politiche sul territorio".

Buono il giudizio di questi anni di amministrazione: "Le esperienze delle coalizioni di centrosinistra in questi Comuni, come in molti altri della provincia, sono risultate complessivamente positive. Ci impegniamo a consolidare ed ampliare le alleanze di governo con i partiti che si riconoscono nel programma comune del centro-sinistra e a promuovere un confronto aperto anche con nuovi soggetti politici formatisi negli ultimi anni. A partire dalle liste civiche che si riconoscono nel centrosinistra".

Quindi primarie, ma le alleanze sono programmatiche e non su nomi forti: "Abbiamo chiesto alle forze politiche di portare il loro contributo al dibattito, fin da subito, per affrontare insieme la sfida delle elezioni amministrative sulla base di un programma e di contenuti condivisi politicamente a prescindere dagli esiti delle primarie. E’ necessario però che siano le organizzazioni comunali coinvolte, a rendere concreto ed effettivo questo indirizzo della direzione attraverso la riflessione e il confronto nei territori stessi".

In conclusione il Pd provinciale invita all'unità: "Dobbiamo promuovere e sostenere un sistema di alleanze fondato su un rapporto politico-amministrativo che trova la propria forza nella capacità di superare i limiti e i contrasti e nella capacità di far convergere l'azione politica su temi e problematiche ma soprattutto sfide comuni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative 2016, il Pd: "Consolidare e ampliare le alleanze"

PisaToday è in caricamento