Elezioni comunali: Giuseppina De Fuoco candidata al Consiglio Comunale di Pisa con Antonio Veronese

Giuseppina De Fuoco contro il populismo dilagante. Invita i Pisani ad un voto di coscienza. Antonio Veronese Sindaco.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Sono Giuseppina De Fuoco 52 anni barese e da meridionale ho imparato con il cuore ad amare questa città che fa parte ormai di me, mi entrata nel sangue conquistandomi. Ho lottato politicamente per avere il meglio per questa città ma ho trovato sempre pochezza d’intenti e persone di basso profilo che antepongono l’io al loro. Il loro, abbandonato da troppo tempo a Pisa. Personaggi che non hanno mai lavorato e, se lo hanno fatto, sempre in posti pubblici e poco nel privato, e quindi non conoscono il dolore della vita perché sono usciti da famiglie agiate e protettive ai quali grazie alle conoscenze e soldi hanno aperto le porte del paradiso. Non posso pensare che questa Pisa sai data in mano a ragazzetti che non sanno il valore storico della città che pur essendo toscani come me non sono Pisani DOC ma sempliciotti che pensano di giocare in un videogame. Vivo con un pisano DOC da anni che mi ha fatto amare il Gioco del Ponte, la zuppa, il mare e tutte le meraviglie della città di Pisa e non posso pensare che solo da slogan e promesse fallaci sia conquistata. Io voglio il bene della città, per questo ho scelto di sostenere Antonio Veronese in questa sua battaglia contro i poteri forti, media, stampa, i quali continuano a dare spazio a populistiche affermazioni ma che di fatto non sono e non possono essere sostenute da piani finanziari eseguibili. Sogni e sogni, vantandosi di aver fatto chissà cosa nel loro paese simbolo pensando che Pisa abbia gli stessi problemi. Informatevi non hanno concluso niente in due anni, non fermatevi a leggere i titoli dei giornali prezzolati. Scavate nel fondo e capite da soli dove sta la verità Guardate chi hanno accanto e cosa possono dare. Solo parole e spesso mendaci come quella data alla politiche si presentano con un polo e poi lo abbandonano per un'altra linea politica addirittura fino ad arrivare ad allearsi con chi fino al giorno prima era il loro nemico numero uno. Spregiudicati e senza rispetto del voto e dei votanti. Questi sono i vostri futuri politici? Questa è la caratura di promesse e intenti che vogliono dare ai Pisani? Io mi metto in ginocchio, e vi prego di ascoltare il canto di una persona che lavora in una cooperativa per un museo, che ha lavorato in fabbrica per oltre vent’anni, una di voi che è stanca di subire il millantato credito di molti politici. Io sono entrata in politica per fare il bene delle persone, per difendere i miei diritti e i diritti di tutte le persone abbandonate o distanti da politici, nella vita privata vivo con due disabili gravi e mi occupo di counseling in sostegno delle famiglie in società sportive. Amo il calcio e lo vivo quotidianamente. Combatterò se eletta la piaga sociale della sicurezza, migrazione, droga, ludopatia, sostegno ai disabili, aspetti che conosco molto bene ma anche indagherò come mai poche così società sportive hanno campi di calcio, uniche in Italia, facendo di fatto un monopolio. Per uno Stadio vivo e sostenibile, di impatto e di facile accesso. Il mio impegno è questo. Non credete ai pifferai, credete nelle persone che hanno lavorato davvero nella vita con gli altri e per gli altri. Chi proclama di essere ingegnere, avvocato o altro dovete porre una domanda vera: Ma tu oltre in un tranquillo posto statale o sfruttando i soldi di famiglia hai mai davvero lavorato? Come fai a farti cavaliere e sostenitore delle cause dei più deboli se non conosci il dolore dei perdenti ? Non giocate con il calore delle persone e sui loro sentimenti e dolori. Siate serie e ascoltate il rombar di tamburi dove la storia ci conduce per una Pisa più sicura, vivibile e accanto ai cittadini. Abbracciamoci insieme e gettiamo alle ortiche le vecchie bandiere di partito esauste e i giovani rampanti leoni e leonesse che nulla sanno della vita se non giocar bene con il computer e campioni del selfie con politici famosi. Non credete che avere un selfie con un politico automaticamente voglia dire posto di lavoro, sicurezza e serenità. Solo promesse. Non vi prometto un album di foto di politici ma la lotta fino in fondo per voi e le vostre Famiglie. Votate con la coscienza ma sopratutto pensando ad una Pisa retta da persone rette. Antonio Veronese è l'unico che sa cosa vuol dire lavorare , conosce la città ed è capace di farla rivivere, come ha fatto con le sue aziende. Io Giuseppina De Fuoco con lui, insieme a Filippo Murina , lavoremo solo e soltanto per voi, Pisani con la croce bianca sul petto, ogni giorno, cavalieri dei vostri diritti. Votate Giuseppina De Fuoco e Filippo Murina Progetto Pisa in sostegno di Antonio Veronese Sindaco. PISA TI AMO

I più letti
Torna su
PisaToday è in caricamento