Il segretario del Pd Martina: "Non consegnate la città alla deriva delle destre"

Maurizio Martina giovedì a Pisa per sostenere la candidatura a sindaco di Andrea Serfogli. Sul Governo Lega-5 Stelle: "Esecutivo pericoloso per il Paese"

"Ogni città ha dei punti critici su cui è necessario lavorare. Ma c’è chi prova ad immaginare una soluzione e chi invece soffia solo sul fuoco, lucrando sui problemi. Chi sceglie questa via fa un danno enorme alle comunità locali". E' quanto affermato dal segretario reggente nazionale del Partito Democratico Maurizio Martina in merito ai fatti avvenuti due giorni fa vicino a piazza dei Miracoli, con l'aggressione ai Carabinieri da parte di un gruppo di venditori abusivi.

Martina è arrivato in città questa mattina, giovedì 7 giugno, per sostenere il candidato a sindaco Andrea Serfogli e la coalizione di centrosinistra formata da Partito Democratico, In lista per Pisa, Con Danti per Pisa e Riformisti per Pisa. Dopo una passeggiata nel quartiere della stazione il segretario del Pd ha raggiunto il Galileo Art Cafè, dove ha parlato di fronte a giornalisti e sostenitori. "La sicurezza - ha proseguito Martina - è un tema nostro. La differenza rispetto agli altri è che la nostra idea di sicurezza si basa sul senso della comunità e dei legami sociali". 

Ad accogliere Martina, oltre ai rappresentanti locali Partito Democratico e al sindaco Filippeschi, anche i consiglieri regionali Antonio Mazzeo, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni e la deputata Lucia Ciampi. "Pisa in questi anni ha fatto uno straordinario lavoro - ha aggiunto Martina - attraendo finanziamenti e realizzando importanti opere di riqualificazione, ma non basta. Serve continuare a sviluppare le potenzialità che la città esprime. Pisa è una città ricca di cultura e di sapere, con università ed eccellenze importanti da cui è necessario ripartire. Dobbiamo avere la capacità di far radicare il più possibile nei cittadini la nostra proposta, che guarda contemporaneamente ai problemi quotidiani e alle prospettive di sviluppo future, andando a bussare porta per porta, con umiltà e determinazione. Ognuno di noi deve partecipare a questo sforzo e anche io nel mio piccolo darò il mio contributo".

Nel suo intervento Martina ha parlato anche del nuovo Governo a guida Lega-M5S. "Questo è un esecutivo pericoloso per il Paese - ha detto Martina - che pensa di poter affrontare le delicate sfide che abbiamo davanti in questi anni con un contratto che serve a mettere d’accordo due forze politiche ma che non serve all’Italia. E’ un Governo che propone una rivoluzione fiscale dicendo chiaramente che è giusto che chi guadagna di più paghi meno tasse. Una visione radicalmente opposta alla nostra. Le conseguenze di queste teorie saranno pagate dalle fasce più deboli della popolazione, da quelli che stanno peggio. Non consegnate la città a questa deriva".

Prima di Martina a parlare era stato il candidato sindaco del centrosinistra, Andrea Serfogli. "La nostra - ha detto Serfogli - è una proposta che mira a creare sviluppo ed occupazione per rendere Pisa più vivibile e sicura. Abbiamo un'idea di città che guarda al futuro, con un orizzonte temporale di 20/30 anni. Tutto questo mentre gli altri candidati, ed in particolatre Conti, pensano solo a come distruggere quanto fatto fin'ora in termini di servizi sociali e sussidi, identificando i problemi di sicurezza con gli immigrati e facendo così di tutta l'erba un fascio. Gli immigrati sono una risorsa per il nostro Paese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il candidato sindaco bisogna quindi unire "le politiche di contrasto ai fenomeni di degrado a quelle di inclusione e riqualificazione dei luoghi, così come avverrà nella zona della stazione. Ricordo inoltre al candidato del centrodestra Conti - ha concluso Serfolgi - che la Lega ha governato per diversi anni con Berlusconi, ma anche in quel periodo Pisa non si è visto assegnare nemmeno un poliziotto, nonostante le continue promesse di un rafforzamento degli organici delle forze dell'ordine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: 17 nuovi casi, 2 a Pisa

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 10 nuovi casi: 3 in più nel pisano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento