Maurizio Martina a sostegno di Serfogli: "Pisa per i pisani, non per Salvini"

Il segretario reggente del Pd ha chiuso la campagna elettorale. Incontro anche con Dario De Nigris, il titolare del Bazeel aggredito

Chiusura di campagna elettorale con il segretario reggente del Partito Democratico Maurizio Martina per il candidato del centrosinistra Andrea Serfogli. La guida del Pd nazionale ha partecipato infatti al comizio conclusivo in Piazza Ghezzi nel quartiere di San Giusto.
Prima però dell'appuntamento elettorale Martina si è recato da Dario De Nigris, il titolare del Bazeel aggredito l'altra notte durante una rissa nella zona di piazza delle Vettovaglie. Martina ha espresso solidarietà e vicinanza all'imprenditore, fermandosi a condividere alcuni temi rilevanti a sostegno delle attività commerciali urbane e della sicurezza territoriale.

dario de nigris maurizio martina andrea serfogli-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi il segretario reggente accanto ad Andrea Serfogli ha affrontato alcuni temi a sostegno del candidato sindaco. "Mi domando perché il ministro dell’Interno Salvini non abbia immediatamente disposto l’invio dei 10 agenti di sicurezza aggiuntivi già programmati per Pisa - ha detto Martina - credo purtroppo che per lui questa città sia solo una piazza elettorale dove passare qualche ora con la sua propaganda elettorale sulla pelle dei cittadini. Io sono qui per sostenre la proposta per la città di Andrea Serfogli, una proposta, seria, competente, aperta, Pisa merita questo e non che sia lasciata ad una propaganda sulla paura e di chi viene qui solo per qualche minuto. Qui c'è gente che vuole lavorare per la città, per continuare a migliorarla e che soprattutto continuerà a lavorare anche quando i riflettori si spengeranno".
"Questa è una sfida di valori prima che di programmi - ha proseguito Martina - nessuno di noi pensa che non esistano problemi ancora aperti, ci sono temi complessi ed è troppo facile fare propaganda su questo". "Io non voglio vivere in una città che fa della divisione il tratto della sua identità - ha concluso - Pisa per i pisani, non per Salvini, non per un Governo, non per un contratto iniquo. Dobbiamo chiamare a raccolta i cittadini che non vogliono questa deriva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Coronavirus in Toscana, 10 nuovi casi: 3 in più nel pisano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento