Michele Conti sindaco, Ziello: "Sgombero dei campi rom e superamento della Sds"

Il commento del deputato e segretario territoriale della Lega: "Risultato di squadra ma determinante il nostro contributo"

Il neosindaco Michele Conti al centro con il primo cittadino di Cascina Susanna Ceccardi e il segretario provinciale della Lega Edoardo Ziello

"Un risultato che ci attendevamo. La vittoria di Conti è frutto del lavoro di squadra ma certamente il contributo della Lega, con il supporto mio e del sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi, è stato determinante. Adesso ci metteremo al lavoro per passare dalle parole ai fatti nel più breve tempo possibile". Il deputato e segretario cittadino della Lega, Edoardo Ziello, commenta così il risultato del ballottaggio di ieri, domenica 24 giugno, che ha visto il candidato sindaco del centrodestra, Michele Conti, trionfare nella città della Torre, con il 52,29% delle preferenze, sul candidato del centrosinistra, Andrea Serfogli.

Michele Conti sindaco, cori e caroselli nella notte pisana

"Questa mattina - prosegue Ziello - abbiamo già avuto una riunione con il nuovo sindaco ed è in corso la composizione della Giunta che rispetterà il risultato del voto, dunque con una forte presenza della Lega. Sarà composta da 10 elementi con il sindaco e con personalità che saranno espressione anche della altre forze politiche che hanno sostenuto Conti fin dal primo turno. Per quanto ci riguarda oltre a figure politiche proporremo al sindaco anche figure tecniche con curriculum e competenze adatte al ruolo che andranno a ricoprire".

Al momento resta quindi ancora da capire se ci sarà un posto in Giunta anche per il candidato di Pisa nel Cuore, Raffaele Latrofa, che dopo il primo turno aveva comunque dato indicazione di voto ai suoi elettori a favore della candidatura di Michele Conti.

"Sgomberemo i campi rom - prosegue Ziello - riportando giustizia ed equità sociale nelle fasce sociali più deboli della città, con le case popolari che verranno assegnate prima agli italiani. Con noi gli ultimi diventeranno i primi". In vista cambiamenti anche per quanto riguarda le politiche di area vasta. "Ci sarà una collaborazione diretta tra Pisa e Cascina - prosegue Ziello - e io mi farò strumento di questi due comuni in Parlamento, per portare finanziamenti e risolvere le problematiche del territorio. Tutta l'area tornerà protagonista della politica Toscana. Un primo risultato lo abbiamo già ottenuto con il ministro dell'Interno Salvini che si è impegnato per fare arrivare in città entro l'anno più forze dell'ordine: tra i 10 e 15 agenti in più". 

Novità anche per quanto riguarda le politiche sociali. "Il nostro programma - conclude Ziello - prevede il superamento della Società della Salute. Ora ci sarà da eleggere il nuovo presidente: questo sarà il primo passo in attesa della liquidazione del consorzio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento