Elezioni comunali 2018

Elezioni comunali, l'appello: "Chiediamo una città a misura di studente"

Studenti universitari e medi: "I candidati sindaco ascoltino le nostre idee e le nostre proposte"

Una protesta degli studenti universitari sui lungarni (foto d'archivio)

'Storti ma diritti - Studenti e Idee per Pisa'. E' questo il nome della campagna con cui la Rete degli Studenti Medi e l'’Unione degli Universitari di Pisa vogliono dire la loro sulle sorti dell’amministrazione cittadina. Le due associazioni studentesche, da anni impegnate sul territorio con un lavoro di rappresentanza e cittadinanza attiva, hanno lanciato una campagna che prevede una serie di iniziative e attività rivolte alla cittadinanza, studentesca e non, per condividere un’idea di città aperta e inclusiva.

Cultura, mobilità, ambiente, terza missione, spazi di aggregazione e una nuova idea di movida sono solo alcuni dei temi sviluppati nell’appello che le due organizzazioni proporranno di sottoscrivere ai candidati sindaco alle elezioni comunali del prossimo 10 giugno. "Abbiamo elaborato insieme ai nostri colleghi universitari un’idea di città più a misura di studente - afferma Sasha Grassini, coordinatore dell’Unione degli Universitari - vorremmo che la futura amministrazione cogliesse le necessità e allo stesso tempo il potenziale della nostra generazione. Viviamo in una città attraversata quotidianamente da 50mila studenti universitari: come è possibile che non si sia mai resa prioritaria una discussione su come i giovani vivono Pisa?"

"Alle mancanze che gli studenti universitari lamentano - afferma invece Andrea Aretini, coordinatore della Rete degli Studenti Medi - si aggiunge la totale assenza di servizi per gli studenti delle scuole superiori: il pomeriggio le nostre scuole rimangono chiuse, non abbiamo un’aula studio, non abbiamo un servizio mensa, il trasporto pubblico rende complicato ogni tipo di spostamento. Con il nostro appello chiediamo alla futura amministrazione di farsi carico anche delle nostre esigenze: il fatto che molti degli studenti che rappresentiamo non abbiano ancora diritto di voto non può essere il pretesto per non ascoltarci". 

L’attività delle due associazioni avrà inizio con l’Aspettando Metarock, il festival musicale che già da anni ormai anima le serate primaverili a Pisa. Quest’anno il festival attraverserà, dal 25 al 28 aprile, i luoghi della movida pisana. Successivamente, fino alle amministrative, gli studenti organizzeranno una Gioranta dello Sport al Cep all’insegna dell’aggregazione e della rivalutazione delle periferie, una conferenza su mobilità ecosostenibile, alcune serate di aggregazione in centro città per dare un segnale in merito alla movida, un’iniziativa alla stazione per favorire l’integrazione. Tutte le iniziative saranno caratterizzate dalla presenza di un’ApeCar che accompagnerà gli studenti nella sensibilizzazione attraverso Pisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, l'appello: "Chiediamo una città a misura di studente"

PisaToday è in caricamento