Elezioni comunali a Cascina: apparentamento 5 Stelle-Pd in vista del ballottaggio

Accordo fra il candidato sindaco Betti e l'ex rivale Poli, si aggrega anche la lista 'Lavoro Sviluppo e Ambiente' 

Al termine di alcuni giorni di confronto la coalizione guidata da Michelangelo Betti ha raggiunto l'accordo con la lista 'Lavoro Sviluppo e Ambiente' e il Movimento 5 Stelle, con il loro candidato a sindaco Fabio Poli, dopo l'accordo con Masi. I due raggruppamenti hanno raggiunto l'intesa per un apparentamento formale, che sancisce la costituzione di una vera e propria nuova coalizione. Non una mera indicazione di voto quindi, ma l'idea di un'intesa che parte dalla ridefinizione dei contenuti programmatici. Nel mentre il sindaco reggente Rollo ha ufficializzato il suo appoggio al candidato del centrodestra Cosentini

Per Betti e Poli si tratta di "un accordo nato su base programmatica" dice la nota congiunta. Al centro del confronto una serie di priorità evidenziate dal Movimento 5 Stelle e dalla lista civica che il candidato della coalizione di centrosinistra ha concordato di inserire nel futuro programma di mandato, da depositare ufficialmente in caso di successo elettorale.

Nello specifico i punti di programma che sanciscono l'intesa sono i seguenti:

- avviare sin da subito un piano organico della regimazione delle acque per dare finalmente una soluzione definitiva e durevole al problema degli allagamenti;

- l'istituzione immediata della 'cabina di regia' tra forze di maggioranza, opposizione e rappresentanze sociali ed imprenditoriali per contrastare la crisi economica dovuta alla pandemia;

- assunzione immediata di un atto relativo alla discarica del 'Tiro a segno', affinché quel sito non subisca ulteriori espansioni anche a seguito della vicenda che riguarda il sito della 'Grillaia';

- la revisione della macchina comunale per definire una struttura organizzativa di alto profilo (nomina di dirigenti qualificati) ed un forte potenziamento dell’Ufficio E.I.R. (Europa, Italia, Regione) per intercettare finanziamenti europei;

- operare una svolta radicale nel ciclo dei rifiuti urbani e candidare il Comune di Cascina ad una posizione di rilievo all'interno di 'Retiambiente';

- il rilancio della città di Cascina attraverso un ruolo di spicco nel panorama scientifico e tecnologico valorizzando le eccellenze nazioni ed internazionali presenti sul territorio;

- l'istituzione di una mensa comunale per persone meno abbienti;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- l'istituzione della casa della salute e di una Unità Speciale di Continuità Assistenziale dedicata alla gestione della pandemia in atto.

Lunedì 28 settembre le caratteristiche e i contenuti dell'accordo saranno presentati a Cascina in una conferenza stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento