Mercoledì, 17 Luglio 2024
Elezioni comunali 2023

Elezioni, la denuncia del centrosinistra: "Dal centrodestra un comportamento inaccettabile"

"Urla sguaiate, pressioni ai limiti dell’intimidazione verso i presidenti di seggio, un palese ostruzionismo al regolare svolgimento dei lavori" l'accusa della coalizione del centrosinistra dopo il primo turno delle elezioni comunali

"In Commissione elettorale, in questi giorni, abbiamo assistito a uno spettacolo da circo di bassa lega, messo in scena dai rappresentanti delle liste di destra: urla sguaiate, pressioni ai limiti dell’intimidazione verso i presidenti di seggio, un palese ostruzionismo al regolare svolgimento dei lavori, con interruzioni inutili e pretestuose, e contestazioni continue. Siamo arrivati oltre i limiti dell'accettabile, con la veemenza dei rappresentanti di destra arrivata fino a far piangere una presidente di seggio e a vere e proprie aggressioni verbali ai rappresentanti delle altre liste". A denunciare l'accaduto dopo il primo turno delle elezioni comunali che ha decretato il ballottaggio tra Paolo Martinelli (centrosinistra) e Michele Conti (centrodestra) sono le liste a sostegno del candidato del centrosinistra La città delle persone - con Paolo Martinelli sindaco, Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Riformisti per Pisa, Sinistra Unita per Pisa.

"È giusto ricordare che i membri della Commissione sono designati dal Comune e che la Commissione stessa è presieduta da un magistrato nominato dal presidente del Tribunale. Conti ha dichiarato che la loro vittoria è solo rimandata di due settimane; eppure gli episodi registrati durante i lavori, dicono altro: intanto mostrano la vera anima, aggressiva e di destra, di una coalizione che per tutta la campagna elettorale ha cercato di darsi una veste moderata e 'civica', e denotano altresì nervosismo e paura. Se la partita fosse già chiusa, come sostiene il candidato sindaco della destra, non avrebbero necessità di assediare il banco della commissione centrale esercitando pressioni sui membri e chiedendo insistentemente un riconteggio delle schede che, come sanno bene, spetterebbe solo all’autorità giudiziaria".

"La verità è che l’esito di questo primo turno è una grande delusione per la destra, convinta fino a domenica scorsa di avere la vittoria in tasca. Mentre Conti parla di vittoria rimandata, infatti, gli esponenti della sua colazione anticipano che in caso di sconfitta al ballottaggio, ricorreranno al TAR. Un'idea proprietaria delle istituzioni, che indebolisce la democrazia - proseguono dalla coalizione di centrosinistra - il ballottaggio dà il via ad una sfida nuova, il cui esito è ancora tutto da scrivere e insieme costruiremo la vittoria per un modello di città e di governo alternativo a questa destra arrogante, che ha svelato la sua vera natura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, la denuncia del centrosinistra: "Dal centrodestra un comportamento inaccettabile"
PisaToday è in caricamento