rotate-mobile
Elezioni comunali 2023

Elezioni Pisa, Danti (SI): "Astensionismo segno di sfiducia nella politica"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

"L’esito del voto in Toscana non si presta a strumentalizzazioni e interpretazioni. L’astensionismo record è il segnale di una sfiducia profonda nella politica, la vittoria netta delle destre quasi ovunque è la conferma che la sinistra e il centrosinistra non sono visti come alternative credibili". Lo afferma il segretario toscano di Sinistra Italiana Dario Danti, all’indomani dei ballottaggi comunali.

"A Massa e a Siena la sconfitta è netta, come a Pisa, - prosegue il leader toscano di SI -  una partita che sapevamo essere difficilissima, ma che grazie a Paolo Martinelli e alle donne e agli uomini che hanno creduto nel nostro progetto ci siamo giocati fino in fondo. Campi Bisenzio è l’eccezione e la gioia più grande di questa tornata amministrativa, la dimostrazione plastica di quanto sia importante per chi fa politica stare sul territorio e nella società e, per la sinistra, essere portatrice di una vera proposta di cambiamento. Ad Andrea Tagliaferri rinnovo le congratulazioni e il sostegno di tutta Sinistra Italiana Toscana". 

"Da oggi - conclude Danti - ci metteremo al lavoro, dialogando con tutte le forze progressiste e di sinistra. A noi interessa costruire un’alternativa per la Toscana e per il Paese con proposte radicali e di vero cambiamento, senza perdere tempo dietro a discussioni politiciste inutili e incomprensibili. Ai nostri interlocutori, a partire dal Pd, ci aspettiamo chiarezza sui tanti temi aperti, dalle infrastrutture al lavoro: decidano da che parte stare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Pisa, Danti (SI): "Astensionismo segno di sfiducia nella politica"

PisaToday è in caricamento