Elezioni comunali 2023

Fermate dell'autobus a Pisa 'inaccessibili', Pasqualino: "Uno scenario di inciviltà"

Giovanni Pasqualino (Lega), candidato per la conferma nel Consiglio comunale alle prossime elezioni, chiede un cambio di passo

Sull’argomento delle fermate del trasporto pubblico accessibili interviene il consigliere uscente della Lega Giovanni Pasqualino, candidato nuovamente al Consiglio comunale. "Da una lunga analisi avvenuta su mia richiesta in seconda commissione consiliare permanente è emerso un dato molto allarmante, su circa 370 fermate totali nella nostra città, soltanto 5 sono autorizzate e accessibili. Questo dato ci è stato fornito da Autolinee Toscane, nella persona dell’ingegner Barsaglini, audito insieme all’ingegner Fiorindi di Pisamo".

"Ho fortemente voluto affrontare questo argomento - continua Pasqualino - poiché immaginavo che Pisa fosse indietro ma mai avrei pensato che è lontanissima da quella che si può definire, sotto questo aspetto, una città civile. I nostri concittadini con disabilità motorie, hanno il diritto di poter usufruire delle fermate a loro dedicate, in ogni quartiere della nostra città ed è per questo che ho richiesto ad AT uno studio minuzioso che gli stessi inviato puntualmente, dove si evidenziano tutte quelle fermate che possono essere autorizzate con poche risorse e quelle che necessitano di maggiori investimenti. Attendo di insediarmi nuovamente - conclude - per poter completare il lavoro iniziato con l’obiettivo di donare alla città e ai nostri concittadini meno fortunati di noi, fermate in ogni quartiere con collegamenti ben studiati anche verso il nostro litorale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermate dell'autobus a Pisa 'inaccessibili', Pasqualino: "Uno scenario di inciviltà"
PisaToday è in caricamento