rotate-mobile
Politica

Elezioni comunali Pontedera: FDI-AN denuncia clientelismo e conflitti d'interesse

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Tutti buoni a promuovere uguaglianza e meritocrazia, ma sarà un caso che la moglie del sindaco Simone Millozzi lavora per la UISP; proprio come la moglie del socio di studio legale del sindaco, che anch’essa lavora per la UISP; così come, guarda caso, la moglie dell’attuale assessore allo sport Franconi, (presidente  regionale della UISP) che, coincidenza, lavora anch’essa per la UISP?

Sarà puramente un caso, ma sicuramente, a nostro parere, un minimo di dubbi riguardo la connivenza tra potere amministrativo e posti di lavoro controllati da esso sorgono e di conseguenza, l’indignazione non fa che aumentare. Per non parlare poi della ormai nota lista denominata “lista per Pontedera con Simone Uno di Noi” o “Lista Arancione” che presenta anch’essa una sua tendenza al clientelismo molto forte, basti pensare che una candidata di essa, guarda caso, lavora anche lei alla UISP.

Adesso ci chiediamo… quanti soldi ogni anno dà in maniera diretta e indiretta, attraverso sponsorizzazioni, il Comune alla UISP? Non vi è forse un minimo di conflitto di interessi? A voi giudicare…

Oltre alla Uisp… vogliamo parlare dell’attuale presidente della Filarmonica “Volere è Potere”, Eugenio Leone, anch’esso candidato nella lista arancione a sostegno di Simone Millozzi? E, guarda caso, sarà proprio il presentatore di un evento musicale il prossimo 17 Maggio presso il centro comunale “Sete Sois Sete Laus”, con il patrocinio del Comune e guarda caso di Ecofor, ultimo weekend antecedente le elezioni. Non vi pare questa ricerca di voti in piena campagna elettorale?

Quello che ci preme dire è che saranno pure tutte coincidenze dettate dal caso ma che sicuramente lasciano dubbi sulla moralità e sulla buona gestione del bene comune, a discapito di biechi interessi personali di potere che, purtroppo, da cittadini di Pontedera, siamo costretti a subire da molti, troppi, anni. Basti pensare all’ex-sindaco Marconcini catapultato sulla poltrona di presidenza della Geofor e, come se non bastasse, anche nei consigli di amministrazione di società private come la ElectroWind (società delle pale eoliche), che hanno affari con il nostro comune. Cittadini riflettete da chi siamo amministrati… vogliono farci intendere che siamo tutti uguali e tutti abbiamo pari opportunità… ma fateci capire… questo vale solo con la tessera del PD in tasca?!

Matteo Bagnoli Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali Pontedera: FDI-AN denuncia clientelismo e conflitti d'interesse

PisaToday è in caricamento