Bonsangue sulla politica europea: "Fare dell'Europa un gigante, no a singole sovranità"

Intervento della candidata in particolare circa le intenzioni espansive della Cina

La candidata alle elezioni europee per Forza Italia Raffaella Bonsangue è intervenuta a Roma alla chiusura della campagna elettorale, parlando del ruolo dell’Europa nel contesto mondiale: "Proprio oggi che in Olanda e nel Regno Unito si vota per il Parlamento Europeo, si impongono alcune riflessioni. Trovare il minimo comun denominatore di interesse che faccia dell’Europa un gigante è un obiettivo che bisogna raggiungere nel breve periodo, perchè noi siamo circondati da giganti. Gli Stati Uniti, tradizionali alleati dell’Europa, hanno perduto la capacità di controllori del mondo e difensori della pace, come si evince anche dalle dichiarazioni del presidente Trump, molto più concentrato sui bisogni degli Usa rispetto alle amministrazioni precedenti. La politica dei dazi potrebbe, in linea teorica, espandersi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi sono laureata - ricorda - in Diritto delle comunità europee con una tesi sulle relazioni esterne della CEE e in particolare sui rapporti commerciali con gli Stati uniti. Erano gli anni della cosiddetta guerra della pasta. Questo per ricordare che il pericolo di restrizioni nei movimenti commerciali sia sempre da temere. Ma non ci sono solo gli Stati Uniti. La Russia, che forse non merita le sanzioni adottate dalla Ue, ha un rapporto commerciale con l’Italia in difficile equilibrio. Ma soprattutto c’è il gigante Cina, che sta adottando una politica commerciale molto aggressiva gestita politicamente. Un esempio su tutti: se la Cina dovesse comprare il porto di Trieste, si aprirebbe una porta ernorme verso l’Europa, che verrebbe invasa dai prodotti cinesi realizzati in spregio alle norme a tutela dei lavoratori e dell’ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Covid era in discoteca: appello a mettersi in contatto con la Asl

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Meteo, quando finirà il grande caldo? Le previsioni

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

  • Coronavirus in Toscana: 8 nuovi casi, in isolamento 217 persone in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento