Lunedì, 22 Luglio 2024
Elezioni politiche 2022

"Meno poliziotti a Pisa, è un errore: l'organico della Questura va aumentato"

Il candidato della Lega all'uninominale Toscana 02 Manfredi Potenti interviene sul tema sicurezza e sostiene la necessità di un'integrazione del personale

La questione sicurezza, legata agli organici della Polizia, è al centro della proposta politica del candidato al Senato per la Lega nel collegio uninominale Toscana 02 (Pisa-Livorno) Manfredi Potenti. "Da sempre - scrive in una nota - ritengo il tema della sicurezza una priorità per la politica in generale ed un impegno per chi invece, governa il Paese o amministra le varie realtà territoriali. In questi giorni, ho incontrato una delegazione dei sindacati di Polizia composta dai rappresentanti provinciali della F.S.P. Polizia, del S.A.P.  e Lo Scudo.  A seguito del proficuo confronto sulle tematiche che ultimamente preoccupano i rappresentati delle poliziotte e dei poliziotti pisani, è emerso che quella che maggiormente preoccupa tutti riguarda gli organici della Questura e le scelte che derivano dal Ministero e che riguardano proprio la gestione della sicurezza a Pisa. Su questo infatti, condivido pienamente le preoccupazioni riguardanti l’incomprensibile scelta che ha completamente escluso Pisa dal progetto strade sicure. Come loro infatti, non comprendo come, da un mero ridimensionamento del progetto che a livello nazionale ha portato da 7000 a 5000 i militari impiegati, a Pisa, il progetto, invece di essere proporzionalmente ridimensionato, sia stato completamente azzerato".

"E’ logico che tale azzeramento del servizio che i militari prestavano presso obiettivi fissi, come ad esempio Stazione e Piazza dei Miracoli - afferma Potenti - comporta un surplus di impiego delle Forze di Polizia a scapito del generale controllo del territorio. Purtroppo non è tutto e come i rappresentanti, sono preoccupato anche per l’ulteriore incomprensibile scelta del Ministero degli Interni che prevede, per il futuro, un ridimensionamento del personale in servizio alla Questura di Pisa e che restando invariato, qualora non vi siano interventi correttivi, riserva per la Questura di Pisa, un numero di operatori inferiore rispetto a quello di altre province della Toscana che palesemente, hanno minori flussi turistici, minori flussi di stranieri, non hanno l’aeroporto come pure non hanno un polo universitario come quello pisano e, nonostante ciò, vedono nel decreto, un riconoscimento dell’organico della Questura, superiore rispetto a quello di Pisa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Meno poliziotti a Pisa, è un errore: l'organico della Questura va aumentato"
PisaToday è in caricamento