Mazzeo (PD) punta sulle infrastrutture: "Fondamentali per il rilancio della Toscana"

Il consigliere regionale e candidato alle prossime elezioni, insieme al sottosegretario di Stato Margiotta: "Previsto il potenziamento della Fi-Pi-Li e della ferrovia Pisa-Firenze. Necessario sviluppare il Galilei"

Potenziamento della Fi-Pi-Li e del tratto ferroviario Pisa-Firenze, ulteriori finanziamenti per la realizzazione della tangenziale nord-est e sviluppo dell'aeroporto Galilei. Punta sulle infrastrutture Antonio Mazzeo, consigliere regionale uscente del Partito Democratico e ricandidato alle Regionali del 20 e 21 settembre. Oggi, 7 settembre, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nel comitato elettorale di Corso Italia, a Pisa, ha lanciato le sue proposte insieme al sottosegretario di Stato per le infrastrutture e trasporti, Salvatore Margiotta, e al responsabile nazionale infrastrutture del Pd, Marco Simiani. Presente anche la candidata al Consiglio Regionale Maria Antonietta Scognamiglio.

Il primo punto toccato da Mazzeo è quello relativo alla Fi-Pi-Li. "L'idea - spiega - è quella utilizzare i soldi che arrivano dalle sanzioni, circa 15 milioni di euro l'anno, per fare investimenti pubblici attraverso strade Toscane Spa (una nuova società 'in house' chiamata a gestire la tratta stradale Nda). L'obiettivo è fare subito almeno la corsia di emergenza. Al Governo chiediamo di fare la sua parte, velocizzando gli aspetti normativi dell'operazione e investendo risorse messe a disposizione dal Recovery Fund".

Per quanto riguarda il tratto ferroviario Pisa-Firenze "ci sono già disponibili 8,9 milioni di euro di risorse governative - prosegue Mazzeo - per realizzare interventi che permetteranno di recuperare 5 minuti di tempo sul tragitto. Sembra poco ma si tratta di un risparmio del 10% sul tempo attuale. Questo non basta, va messo in campo un musterplan per realizzare un binario aggiuntivo". Ad aggiungere ulteriori dettagli è il sottosegretario Margiotta. "Nel contratto di programma tra Rfi e Ministero - afferma - sono previsti investimenti per 140 milioni di euro, di cui 6 immediatamente spendibili per progettare gli interventi. Ricordo che Rfi progetta solo le opere che poi realizza. L'intervento è quindi garantito".

Tra le proposte anche ulteriori fondi per la tangenziale nord-est. "Abbiamo investito 20 milioni di euro - afferma Mazzeo. A breve uscirà il bando per la progettazione finale dell'opera e la sua realizzazione. Ci prendiamo l'impegno di investire altri 20milioni di euro nei prossimi 5 anni in modo da realizzare un'infrastruttura fondamentale per Pisa. Fondamentale è anche il tema dello sviluppo del Galilei. Ci dobbiamo battere tutti affinchè venga realizzato il masterplan di Toscana Aeroporti per il potenziamento dello scalo pisano, senza inutili campanilismi, che rischierebbero solo di favorire Bologna". La strada è quindi quella dell'integrazione dei due scali toscani. "Si farà anche la nuova pista a Firenze - spiega Margiotta - ognuno dovrà avere la sua specificità ed in particolare Pisa i voli low cost e a quelli internazionali e intercontinentali".

Sempre in tema di ferrovie "ci siamo candidati - dice Margiotta - per ben 3miliardi di euro sul Recovery Fund per sviluppare un sistema di alta velocità di rete che colleghi Genova a Roma, attraversando tutta la dorsale tirrenica e collegando anche la provincia di Pisa e i porti del nord-ovest con i porti del centro del Paese". Il sottosegretario annuncia poi altri interventi 'minori', sempre con fondi governativi: "24 milioni di euro saranno spesi per la manutenzione delle strade provinciali - spiega Margiotta - 315mila euro per la realizzazione di una pista ciclabile a Pisa". Previsti interventi anche sulla Livorno-Civitavecchia e per la realizzazione della ciclopsita Tirrenica, per collegare Liguria, Toscana e Lazio e "favorire il turismo slow". Ultimo, ma non meno importante, l'intervento per "realizzare il nuovo ponte che collega Cascine di Buti a Bientina. Un intervento - conclude Mazzeo - che si aspettava da tempo e che presto verrà realizzato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo la candidata al Consiglio Comunale Maria Antonietta Scognamiglio (Pd) si tratta "di interventi che avranno anche ripercussioni sociali importanti. Avere infrastrutture più sicure e veloci significa infatti garantire maggiore sicurezza alle famiglie e permettere loro di passare più tempo insieme". Il responsabile nazionale infrastrutture del Pd, Marco Simiani, ha infine sottolineato come "il centro sinistra è sempre riuscito a garantire una programmazione costante nel realizzare opere pubbliche utili ai cittadini. Questa è la differenza principale tra noi e gli slogan del centro destra". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Caccia al cinghiale estesa oltre i confini ordinari

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento