Sociale, la proposta di Scognamiglio: "Nuove case del Dopo di noi per il Lungomonte pisano"

La candidata nella lista del Pd alle prossime elezioni regionali ha lanciato la proposta per i territori che vanno da Vecchiano a Vicopisano

Nuove case del Dopo di noi per il Lungomonte pisano. È la proposta che Maria Antonietta Scognamiglio, candidata alle regionali nella lista del PD, ha lanciato ad un’iniziativa al circolo L’Ortaccio, a Vicopisano.

“Dal 2016 esiste una legge che tutela le persone con disabilità nel momento in cui le loro famiglie vengono a mancare”, spiega Scognamiglio. “Una legge di civiltà, che promuove l’autonomia e l’inserimento sociale delle persone. Anche grazie a questa legge nella provincia di Pisa, tramite la Società della Salute, sono stati attivati 10 progetti di coabitazione, più altri 6 progetti di laboratorio per l’autonomia, con forme di abitazione per il breve-medio periodo e percorsi personalizzati. A San Giuliano - aggiunge Scognamiglio - lo scorso febbraio è stata inaugurata la terza struttura di questo tipo, segno che la collaborazione fra gli enti porta a traguardi importanti”.

“Ora credo sia il momento di pensare anche ad altre case del Dopo di noi per i territori che vanno da Vecchiano a Vicopisano - annuncia Scognamiglio - sarebbe un servizio importante per il territorio ma anche un modo per dare risposte a diversi bisogni sociali. Penso alla possibilità di ristrutturare cascinali e case di campagna e di recuperare terreni incolti. Credo sia un’opportunità importante per tenere insieme progetti diversi di politiche sociali, ma anche educative e agricole, a servizio di un territorio e di tutte le sue parti sociali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

Torna su
PisaToday è in caricamento