Forza Italia, il capolista Mattolini: "Più attenzione a sanità, infrastrutture e ambiente"

Leonardo Mattolini, vice-coordinatore provinciale del partito di Silvio Berlusconi, guida la lista FI che sostiene Ceccardi

E' Leonardo Mattolini il capolista di Forza Italia in vista delle prossime elezioni regionali in Toscana a sostegno della candidata presidente Susanna Ceccardi, “una lista competitiva, un connubio di professionalità ed esperienza politica, a copertura di tutto il territorio provinciale dalla Val di Cecina al capoluogo Pisa, dalla Valdera al comprensorio del cuoio, frutto del lavoro e dell’impegno del coordinatore provinciale Raffaella Bonsangue".

Mattolini in politica attiva da sempre: nel 1990 quando ricoprì, quale indipendente nelle liste dell’allora DC, la carica di assessore al Comune di Ponsacco, per poi passare attraverso due consiliature 94/99 e 99/2004, eletto poi nelle file di Forza Italia e Pdl, consigliere provinciale nel 2004/2009 e nel 2009/2014, per poi tornare capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale a Ponsacco nel 2014/2018 e ricoprire attualmente la carica di vice-coordinatore provinciale Forza Italia.

"Il perché di questa nuova avventura sta nella presunzione di poter mettere in evidenza le contraddizioni di una politica che oggi si basa esclusivamente sulla contrapposizione delle persone e non delle idee - afferma Mattolini - spostare il dibattito sulla centralità della persona contro lo statalismo di sinistra o dall’idea di uno stato assistenzialista, la libertà della persona, il caso Covid insegna, non è concessa dallo ‘Stato’ ma viene prima dello Stato. La cristallizzazione del potere, come avviene in Toscana, è sinonimo di immobilismo e di chiusura quanto di più negativo per un dinamismo politico, economico e sociale che porti ad una Toscana migliore".

"Per questo - prosegue Mattolini - occorre intervenire con un cambio di passo sulle scelte mai decise, ma sempre ambigue e condizionate da dovere accontentare le aspettative di tutti nel campo della sanità delle infrastrutture e della programmazione territoriale e dell’ambiente. Abbiamo in questi settori, sia per tutto il territorio regionale, ma anche e soprattutto per la provincia di Pisa, la necessità di più attenzione più coerenza. Quella attenzione che chi ci ha rappresentato fino ad ora non è stato in grado di assicurare".

Elezioni regionali in Toscana: tutte le liste e i candidati

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Coronavirus: "Ho fatto il tampone, dopo 72 ore ancora non so il risultato"

  • Piogge e temporali in Toscana: scatta l'allerta meteo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento