Mazzeo e Morani a Larderello: "Fer2 pronto, incentivi ripristinati: finalmente può partire rilancio del territorio"

La sottosegretaria allo Sviluppo economico Alessia Morani è stata accompagnata dal consigliere regionale Antonio Mazzeo a visitare la centrale di Enel Green Power

"Il Fer2 c'è, gli incentivi sono stati ripristinati, il testo è stato modificato in senso migliorativo rispetto a quello che aveva presentato il governo giallo-verde un anno e mezzo fa e mancano ormai solo gli ultimi passaggi tecnici e la notifica alla commissione europea. Si parla di qualche settimana e poi finalmente saremo riusciti a chiudere questa ferita dolorosa e, sono convinta, a ridare una prospettiva di crescita e sviluppo prima di tutto a questo territorio". Ad annunciarlo, a Larderello, è stata la sottosegretaria allo Sviluppo economico (con delega specifica proprio alla geotermia) Alessia Morani che è stata accompagnata dal consigliere regionale Antonio Mazzeo, candidato nella lista del Pd alle prossime Regionali, a visitare dapprima la centrale di Enel Green Power e quindi ad incontrare un gruppo di imprenditori del settore prima di partecipare a un incontro pubblico con i cittadini della zona.

"Quella sulla geotermia è una battaglia che abbiamo portato avanti con forza in questi anni - ha ricordato Mazzeo - perché sappiamo bene quanto questo settore sia strategico e nevralgico per la Val di Cecina. Qui ci sono oltre 40 imprese, 1500 dipendenti e 6000 famiglie che vivono di quella che è una vera e propria risorsa e non possiamo permetterci che questo territorio ne faccia a meno. Per questa ragione, dal momento in cui le è stata affidata la delega specifica, ho chiesto insistentemente alla sottosegretaria Morani che si facesse carico del problema e non posso che ringraziarla per essere venuta qui, oggi, a metterci la faccia di fronte a chi da anni chiede risposte".
Morani e Mazzeo, tra l'altro, hanno affrontato anche il tema delle concessioni. "È evidente - hanno detto - che un minuto dopo che gli incentivi saranno stati ufficialmente ripristinati il tema da affrontare sarà quello. E sarà importantissimo che Regione e Governo possano marciare nella stessa direzione perché tutto questo sia strettamente collegato al lavoro delle imprese e allo sviluppo di questo territorio nel massimo rispetto dell'ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento