Martedì, 27 Luglio 2021
Elezioni regionali Toscana 2020

"La famiglia al centro del nostro programma"

I candidati al Consilio Regionale per la Lega, Meini e Bargagna promettono "aiuti e sostegno alle famiglie numerose"

"La famiglia al centro del nostro progetto di governo per la Regione con aiuti veri, sostegno alle famiglie numerose e con più figli, così come fatto a Cascina nei quattro anni di Governo, esperienze che voglio portare anche in ambito regionale". Lo afferma Elena Meini candidata al Consiglio Regionale Toscana come capolista della Lega.

"Il tema della famiglia è sempre stato alla base del nostro programma. C'è da invertire la rotta di una popolazione e di una crescita demografica in grande calo. Il tasso di natalità è notevolmente abbassato rispetto a due anni fa. In un anno abbiamo perso in media mille nascite. Questa situazione si può migliorare solo aiutando le famiglie in maniera concreta. Serve però un grosso sostegno per poter andare avanti. Servono incentivi veri da parte della Regione che sin qui sono ,mancati" aggiunge Alessandro Bargagna secondo in lista lega , candidato al Consiglio Regionale.

"Le nostre proposte sono sul piatto da tempo. Se saremo eletti in consiglio regionale proporremo subito un contributo maggiorato per ogni figlio nato oltre il secondo. Metteremo al centro del nostro programma le giovani coppie, che vogliono andare a vivere per conto proprio e farsi una famiglia, e sosterremo i Comuni affinché riescano ad esaurire le graduatorie dei nidi con dei contributi per i nidi convenzionati. Abbiamo bisogno di cose concrete per far risollevare, le famiglie. Chi ha figli presenta grosse difficoltà nell'andare avanti ogni mese. Senza sostegno, non ci sarà futuro per i nostri giovani e le nostre famiglie".

"Molte sono le famiglie monogenitoriali (padri separati, ragazze madri, vedovi) con uno o più figli sul nostro territorio, in grossa difficoltà economica e che noi aiuteremo attraverso un contributo annuale fino al perdurare delle difficoltà economiche e soprattutto fino al compimento dei diciotto anni di età dei figli che fino a questo momento sono stati totalmente dimenticati dalla Regione. I nostri aiuti dovranno andare di pari passo con la riduzione della pressione fiscale. Vogliamo portare una riduzione dell'IRAP per tutte quelle aziende che creeranno asili nido aziendali"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La famiglia al centro del nostro programma"

PisaToday è in caricamento