Elezioni regionali Toscana 2020: i risultati in provincia di Pisa

Giani batte Ceccardi per 6 punti percentuali, Pd primo partito con il 34%, Lega al 25%. Affermazione di Fratelli d'Italia con l'11%

E' tempo di bilanci per la politica regionale e provinciale, ormai che i risultati emersi dalla tornata elettorale sono solidi. Mancano ancora una manciata di seggi da scrutinare stamani 22 settembre (una decina su 3.937, 3 nel comune di Pisa), poi si dovrà valutare l'aggiustamento a livello complessivo del premio di maggioranza. Tuttavia il peso dei singoli partiti è ormai evidente: il Pd si conferma saldo il primo partito regionale con il 34,71%, forte di un grande consenso nell'area Firenze-Prato, la più popolosa; Lega al 21,78%. Terzo partito, e sempre più perno dell'asse di un centrodestra a tinte sempre più di destra Fratelli d'Italia, con il 13,5%. Fuori dal Consiglio Regionale resta Forza Italia - Udc, non basta il 4,28% secondo le soglie di sbarramento, così come per Toscana a Sinistra di Tommaso Fattori, che raccoglie solo il 2,86%. Il Movimento 5 Stelle è al 7,02%. 

Giani-Ceccardi in Provincia di Pisa: i numeri

Al netto di 3 seggi pisani mancanti, Giani si è affermato con il 47,66% delle preferenze contro il 41,41% di Susanna Ceccardi. Sul conto dei 37 comuni, il totale vede vincere il centrosinistra per 20 a 16. C'è anche un pareggio: Monteverdi Marittimo. Il trend rispetto le ultime elezioni europee vede avanzare il Pd, arretrare la Lega ed i 5 Stelle, con la netta affermazione di Fratelli d'Italia.

I Comuni in cui ha vinto Giani: Buti (46,25% contro 41,59%); Calci (55,36% contro 33,93%); Calcinaia (45,24% contro 43,92%); Cascina (49,07% contro 38,91%); Castelnuovo Valdicecina (48,33% contro 41,66%); Fauglia (44,9% contro 41,49%); Guardistallo (48,84% contro 38,28%); Lajatico (49,09% contro 40,31%); Montecatini (48,1% contro 41,71%); Palaia (47,54% contro 43,72%); Peccioli (49,05% contro 40,83%); Pisa (52,85% contro 36,55%); Pomarance (63,86% contro 27,59%); Pontedera (46,29% contro 43,54%); San Giuliano Terme (51,27% contro 37,54%); San Miniato (51,71% contro 37,74%); Santa Luce (45,76% contro 37,86%); Vecchiano (47,42% contro 41,23%); Vicopisano (48,41% contro 39,94%); Volterra (51,37% contro 36,33%).

I Comuni in cui ha vinto Ceccardi: Bientina (46,41% contro 44,26%); Capannoli (45,08% contro 44,84%); Casale Marittimo (49,05% contro 38,59%); Casciana Terme-Lari (45,39% contro 42,23%); Castelfranco di Sotto (54,09% contro 35,62%); Castellina Marittima (41,87% contro 40,06%); Chianni (45,54% contro 39,46%); Crespina Lorenzana (44,36% contro 44,17%); Montescudaio (43,59% contro 43,39%); Montopoli (49,42% contro 40,19%); Orciano Pisano (53,91% contro 29,61%); Ponsacco (48,63% contro 39,56%); Riparbella (46,84% contro 40,93%); Santa Croce sull'Arno (54,24% contro 38,69%); Santa Maria a Monte (54,49% contro 35,01%); Terricciola (48,73% contro 38,78%). 

Le percentuali dei partiti in provincia di Pisa: Partito Democratico 34,3%; Lega 25,83%; Fratelli d'Italia 11,86%; Movimento 5 Stelle 7,62%; Sinistra Civica Ecologista 5,19%; Italia Viva-+Europa 3,46%; Forza Italia-Udc 2,77%; Toscana a Sinistra 2,22%; Orgoglio Toscana per Giani 1,61%; Europa Verde 1,47%; Partito Comunista 1,06%; Toscana Civica per il Cambiamento 0,93%; Partito Comunista Italiano 0,83%; Movimento 3V Libertà di Scelta 0,49%; Svolta! 0,35%. 

Alti/bassi ed un pareggio: i casi particolari

Certamentamente singolare è il risultato statistico di Monteverdi Marittimo. Perfetta parità fra Giani e Ceccardi, 45,85%, 160 preferenze ciascuno. Ma non è l'unico aspetto a sorpresa: c'è anche l'exploit di Italia Viva-+Europa, che fa registrare il 19,24%, al pari come il miglior risultato in provincia di Forza Italia-Udc, 5,99%. Il picco però Italia Viva-+Europa lo ha fatto registrare a Pomarance con il 27,87% nell'affermazione di Giani più netta, 63,86%.

Degno di nota è il risultato a Pisa di Sinistra Civica Ecologista, con il 10,54% (ha fatto il 9,75% anche a San Giuliano Terme), miglior risultato nella città della Torre anche per Tommaso Fattori presidente con il 4,06%.

In provincia, nel Comprensorio del Cuoio, pesa l'affermazione di Susanna Ceccardi e della destra in generale. Da Santa Maria a Monte a Santa Croce sull'Arno, passando per Castelfranco di Sotto e Montopoli, la candidata leghista ha preso nelle prime tre cittadine oltre il 54%, il 49% nell'ultima. La Lega è il primo partito, sopra il 30%. A Santa Croce Fratelli d'Italia ha fatto registrare il suo massimo in provincia, 19,56%. E bene ha fatto anche a Pontedera, con il 18,23%, con lo scarto più ridotto rispetto l'alleato Lega, fermo al 22,72%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quasi a segnare il confine dell'avanzata leghista nell'area sembra esserci da un lato l'influenza dell'area fiorentina, a San Miniato, dove il Pd si è imposto con il suo miglior risultato nei comuni sopra i 10mila abitanti: 38,53%. Dall'altra parte invece c'è la Cascina della inizialmente sindaco Ceccardi, dove il Pd segna il secondo miglior risultato in provincia per i comuni sopra i 10mila abitanti: 37,88%. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento