Domenica, 19 Settembre 2021
Elezioni Comunali 2013 Centro Storico / Lungarno Gambacorti

Amministrative, in moto la macchina del fango? 'Guerra aperta' tra PD e M5S

In vista delle imminenti amministrative, iniziano e proseguono le consuete battaglie tra partiti politici. Acceso botta e risposta tra M5S e PD, rappresentati dal candidato sindaco Valeria Antoni e da quello attuale Marco Filippeschi

Marco Filippeschi e Valeria Antoni

Le elezioni amministrative si avvicinano e la "guerra" tra i vari partiti si inasprisce ogni giorno di più, almeno tra Movimento 5 Stelle e Partito democratico, rappresentati dal candidato sindaco Valeria Antoni e dall'attuale primo cittadino, pronto per il suo secondo mandato, Marco Filippeschi. I toni che non sono mai stati del tutto pacifici, hanno cominciato a degenerare proprio ieri, quando i Grillini pisani hanno mandato un comunicato di denuncia contro il sindaco Filippeschi, definendolo "Un Re nudo", o almeno "denudato" dalle varie vicissitudini pubblicate ultimamente sulla stampa locale.

Il M5S accusa Marco Filippeschi di molti soprusi, compiuti nei suoi anni da amministratore cittadino. La lista è lunga e spinosa e include problematiche che "spaccano" in due l'opinione cittadina, si va dagli indennizzi ai 6 lavoratori precari, fino alla multa per eccesso di velocità, un argomento che negli ultimi giorni ha innescato numerose polemiche. I Grillini rincarano la dose parlando anche dei soldi pubblici, con i quali sostengono che l'amministrazione abbia fatto stampare un volantino, recapitandolo a casa di tutti i cittadini pisani. Si passa poi con le accuse sull'acquisto dei terreni per il porto di Marina e dove sorgerà Ikea. Insomma i Grillini, definiti da tutti l'antipolitica, rimbalzano "l'offesa" a Filippeschi, dichiarandosi pronti per il duello clou di maggio.

Il Pd non tarda a rendere pubblica la sua risposta, che controbatte punto per punto. "Non possiamo credere che l'imminente campagna elettorale sarà tutta giocata sul terreno delle offese e delle grida - si legge in una nota del partito democratico pisano - Con parole pesanti e al limite della querela. Invece che a un re nudo siamo di fronte ad un Comune ed un sindaco trasparente". Per quanto riguarda la vicenda dei lavoratori, il Pd afferma che sia stata gestita con trasparenza e ora rappresenti solo un pretesto per alimentare le polemiche. Anche sulla vicenda dei terreni,  ribadiscono che quando la società Boccadarno vorrà costruire, dovrà comprare i terreni e che il M5S non conosce la città, "visto che confonde la Navicelli SpA con la Sviluppo Navicelli SpA". Infine per la questione dei rimborsi elettorali alle elezioni comunali, il PD assicura che i finanziamenti arrivano dai contributi dei propri iscritti, dei propri elettori e di tutti i cittadini che hanno partecipato alle feste democratiche in provincia.

Re Nudo o Re Trasparente? Per ora la battaglia non accenna a placarsi, nemmeno dopo le risposte del Pd che a quanto pare non hanno soddisfatto a pieno il Movimento 5 Stelle. Così ieri sera,  i Grillini hanno pubblicato sul loro sito ufficiale, un'altra serie di domande più precise e mirate, dichiarando ironicamente che forse non erano stati abbastanza chiari nel primo comunicato. Insomma ancora non si sa chi sarà il prossimo "Re" di Palazzo Gambacorti ma la strada per l'incoronazione sembra densa di ostacoli da entrambe le parti.

Potrebbe interessarti: https://www.pisatoday.it/politica/movimento-cinque-stelle-un-primo-cittadino-al-di-sopra-di-ogni-sospetto.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PisaToday/163307690398788

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, in moto la macchina del fango? 'Guerra aperta' tra PD e M5S

PisaToday è in caricamento