Elezioni Comunali 2013

Elezioni, Diego Petrucci da FDI: "Se sarò sindaco prima casa impignorabile"

Il candidato sindaco Diego Petrucci chiude la manifestazione di presentazione della lista Fratelli d'Italia alla Stazione Leopolda assumendosi un impegno a tutela della prima casa

Diego Petrucci alla manifestazione di Fratelli d'Italia

Una Stazione Leopolda gremita ha accolto la presentazione della Lista di Fratelli d’Italia che appoggia per le elezioni amministrative di Pisa il candidato sindaco Diego Petrucci. Molta gente era presente nonostante la comunicazione, nell’aria già dalla prima mattina e ufficializzata dagli organizzatori nel pomeriggio, dell’assenza di Giorgia Meloni costretta al forfait per motivi di salute che l’hanno obbligata ad annullare tutti gli impegni del tour elettorale previsto in Toscana (oltre a Pisa, Massa e Viareggio). Giorgia Meloni ha fatto sapere di non voler mancare questo importante appuntamento elettorale in sostegno di Petrucci e sarà a Pisa probabilmente già in questa settimana.

L’occasione è servita dunque a conoscere i candidati della lista Fratelli d’Italia, in quella che è di fatto stata la prima uscita pubblica di questo gruppo nella città di Pisa.

Una squadra giovane ma determinata, composta di pisani con già alle spalle un percorso politico nelle istituzioni ed altri alla prima esperienza da candidati.

Hanno parlato dei contenuti del loro programma e spiegato l’appoggio a Diego Petrucci:  Fratelli d’Italia appoggia chi si è già confrontato con il popolo, chi fa politica ventre a terra sul territorio, chi ha idee e programmi per la città e non chi si candida per logiche extraterritoriali. Secondo i dirigenti di Fratelli d’Italia a Pisa Petrucci può rappresentare tutto il centrodestra e oltre, avendo costruito negli anni la sua credibilità politica nella città di Pisa dentro e fuori dalle istituzioni.

Dopo gli interventi di alcuni candidati ha concluso la manifestazione l’intervento di Petrucci che si è soffermato su alcuni punti programmatici in particolare facendo propria una battaglia nazionale di Fratelli d’Italia per l’impignorabilità della prima casa, declinandola su scala locale: “Se sarò eletto sindaco fra i primi provvedimenti da prendere mi impegno a dare mandato all’agenzia di riscossione  del Comune (la SEPI) di non aggredire la prima casa per la riscossione di crediti del Comune di Pisa e delle sue aziende partecipate. Recupereremo i crediti del Comune senza il bisogno di minacciare quel bene primario che è la casa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Diego Petrucci da FDI: "Se sarò sindaco prima casa impignorabile"

PisaToday è in caricamento