Domenica, 19 Settembre 2021
Elezioni Comunali 2013 Centro Storico / Via Pietro Gori

Elezioni amministrative: Filippeschi presenta la 'sua' Pisa del futuro

Il sindaco di Pisa ha presentato i primi punti programmatici in vista delle elezioni comunali di maggio. Aperto un percorso partecipativo per raccogliere idee e proposte partendo dai singoli quartieri

Un percorso partecipativo aperto a chiunque voglia dare il proprio contributo per un programma condiviso. E' questo l'intento del sindaco Marco Filippeschi che ha presentato oggi, presso la sede del comitato elettorale, i primi punti programmatici della sua campagna elettorale verso le elezioni amministrative di maggio.

"Il percorso ha avuto e avrà tappe tematiche e territoriali, si avvale dell’uso della Rete e si chiuderà con una Convenzione cittadina, rivolta alla dimensione dell’area pisana - si legge nel documento presentato da Filippeschi - i protagonisti non saranno solo gli amministratori della città e le forze che condividono un progetto e che nel mandato hanno sostenuto atti di governo rilevanti, ma anche rappresentanze sociali, culturali e civiche, personalità significative e cittadini. Il confronto si basa su riferimenti capaci di esprimere valori e priorità in modo chiaro e responsabile, riconoscendo il cambiamento in corso che ci distingue fra le città, caratterizzando la nostra proposta sul piano politico e culturale, affrontando i problemi aperti con le innovazioni e le discontinuità necessarie. Alle componenti di una coalizione che sostenga le mie proposte chiedo un’accelerazione, per avere in campo candidati e candidate rappresentativi dei quartieri e delle componenti sociali della città".

Sono cinque gli obiettivi generali che l'attuale primo cittadino pisano si propone di perseguire nel caso di una sua nuova elezione:
- Città contro la crisi, che mantiene crescita di qualità e coesione sociale;
- Città che partecipa e fa buona amministrazione, trasparente ed accessibile;
- Città della qualità urbana e dei quartieri vissuti e vivibili;
- Pisa stabilmente fra le prime dieci città italiane dell’innovazione;
- Pisa fra le prime cinque città per turismo di qualità, attrattività e relazioni internazionali.

Poi nel documento Filippeschi entra nei dettagli e presenta i primi obiettivi specifici.

Tra di essi spunta l'intenzione di combattere la disoccupazione giovanile attraverso l'accoglienza di nuove imprese Ict. Pisa viene vista dal sindaco come una città che è e deve ancor di più essere connessa con il mondo, per questo il potenziamento dell'aeroporto 'Galilei' viene inserito tra i punti del programma, insieme ad un'Agenda Piuss che dovrà espandersi per valorizzare spazi liberati e recuperati.

Dal punto di vista del territorio, Filippeschi ribadisce l'importanza di un piano strutturale dell'Area pisana e un recupero delle aree della città, quartiere per quartiere. Punta ad una mobilità urbana elettrica e al completamento del sistema infrastrutturale viario con il miglioramento dell'Aurelia e della Tangenziale Nord -Est. Attenzione anche all'ambiente, con una pianificazione del verde urbano, la riduzione della produzione dei rifiuti e lo sviluppo della raccolta differenziata.

Per quanto riguarda il fronte sociale, il sindaco di Pisa prospetta un rilancio di una politica per l'immigrazione e una pianificazione dell'accoglienza che coinvolga l'insieme dei Comuni e impegni la Regione.

Infine capitolo importante, e particolarmente sentito dai cittadini, è quello che riguarda la sicurezza. Filippeschi punta ad un sistema integrato di sicurezza urbana, centrato sull’azione della Polizia Municipale coordinata con quella delle forze dell’ordine, sull’impiego di nuovi sistemi tecnologici e sull’impegno degli altri attori che operano sul territorio, per garantire controllo contro il degrado dell’ambiente urbano, i comportamenti irregolari e i reati che destano allarme sociale.

LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative: Filippeschi presenta la 'sua' Pisa del futuro

PisaToday è in caricamento