rotate-mobile
Elezioni Comunali 2013 Centro Storico / Lungarno Gambacorti

Zambito di nuovo assessore, polemica per la poca coerenza: la risposta su Facebook

Ylenia Zambito di nuovo nella lista degli assessori comunali nonostante le dichiarazioni di qualche mese fa in cui diceva che non avrebbe dato di nuovo la sua disponibilità per l'incarico. La risposta alle polemiche sul profilo Facebook

Solo un paio di mesi fa Ylenia Zambito aveva dichiarato la sua indisponibilità per un nuovo incarico e nomina ad assessore comunale, in modo da dare al Partito Democratico la possibilità di rinnovo in caso di riconferma alle Amministrative. Le sue parole, piene di enfasi, erano state apprezzate anche dalla stampa locale che le aveva dato ampio risalto: "Non darò la mia disponibilità a fare di nuovo l'assessore - scriveva nel suo profilo il 17 aprile 2013 - Lo faccio perché sono convinta che il Pd debba aprirsi e rinnovarsi. E sebbene abbia concluso solo il primo mandato da assessore e abbia la stessa età di Renzi e la metà degli anni di Grillo, non ripeterò quella che per me è stata una bellissima esperienza, per consentire anche a Pisa un opportuno ricambio".

Oggi 10 giugno 2013 Ylenia Zambito è di nuovo nella lista degli assessori comunali. Subito si è innescato un polverone e molti personaggi della politica cittadina l'hanno accusata di poco coerenza. La polemica era partita un paio di giorni fa, quando correvano già alcune voci, non ufficiali, sulla possibilità di una sua riconferma alla nomina di assessore, fortemente voluta dal sindaco Marco Filippeschi. Sarebbe stato proprio il primo cittadino a convincerla ad accettare di nuovo l'incarico e la nuova avventura a Palazzo Gambacorti.

Ma la storia dell'opera di convincemento non soddisfa a pieno e sui social netwwork sono molte le frasi polemiche che virgolettano le 'vecchie' dichiarazioni della Zambito. Pronta la risposta dell'assessore che scrive alcune righe sul suo profilo facebook: "Perché poi ho accettato di fare l'assessore? Facendo le dovute proporzioni: anche Napolitano aveva annunciato che non avrebbe dato la disponibilità a svolgere un altro mandato come presidente delle Repubblica, ed anche lui era sincero quando lo diceva. Lui ha cambiato idea per la richiesta pressante del Parlamento, io ho cambiato idea per la richiesta che mi ha fatto il sindaco".

"Ho ritenuto che sa rebbe stato sbagliato rifiutare un impegnativo investimento di fiducia nei miei confronti che deriva dalla richiesta di accettare l'importante delega all’urbanistica - continua la Zambito - Così come ho ritenuto che sarebbe stato sbagliato non accettare la conseguenza di un apprezzamento del mio lavoro da assessore alle politiche abitative con la conferma anche di questa delega. E confesso che ora sono anche orgogliosa, perché è la prima volta che a Pisa sarà una donna a guidare l’urbanistica. Credo che ci sia bisogno della sensibilità femminile anche in questo settore, ed io ce la metterò insieme a tutto il mio impegno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zambito di nuovo assessore, polemica per la poca coerenza: la risposta su Facebook

PisaToday è in caricamento