Elezioni comunali a Cascina: la candidata Ceccardi incassa l'appoggio di FdI

Nella coalizione anche Noi Adesso Cascina e Donne di Cascina. Passo indietro di Leonardo Sbrana

Fratelli d’Italia si presenterà alle elezioni comunali di Cascina insieme a Noi Adesso Cascina e Donne di Cascina a sostegno della candidatura di Susanna Ceccardi. Ad annunciarlo Filippo Bedini, coordinatore provinciale Fratelli d'Italia Pisa, e Diego Petrucci, coordinatore nazionale di Terra Nostra - Italiani per Giorgia Meloni, insieme a Leonardo Sbrana, in un primo momento candidato sindaco per Noi Adesso Cascina.

"In continuità con l’esperienza di questi ultimi anni e coerentemente con il processo di aggregazione che sta avvenendo a livello nazionale Fratelli d'Italia si fa carico anche a Cascina di fare fronte comune con tutte le forze alternative alla sinistra - affermano Bedini, Petrucci e Sbrana - seguendo l’esempio di Roma, intende avviare un rapporto privilegiato con chi rappresenta un rinnovamento anche nell’area del centrodestra, costruendo coalizioni competitive. Anche in quest’ottica, oltre alla conoscenza del territorio ed alle battaglie dai banchi dell’opposizione a Cascina, abbiamo individuato come candidato sindaco Susanna Ceccardi, scegliendo così di contribuire a creare insieme un raggruppamento forte, alternativo e identitario che potrà intercettare il consenso di molti elettori cascinesi. Abbiamo deciso di fare un sacrificio generoso per dovere di rispetto nei confronti del nostro elettorato che non abbiamo voluto sottoporre all’imbarazzo di una doppia candidatura, anche se ci sarebbe piaciuto allargare ancor di più la coalizione anche a quelle forze di estrazione civica che in questi anni si sono opposte alla Giunta Antonelli".

"La candidatura di Susanna Ceccardi rappresenta la nuova faccia del centrodestra che si sta delineando a livello nazionale, un centrodestra rinnovato, sociale, identitario, onesto e giovane - concludono - un centrodestra che, però, se vorrà veramente rinnovarsi ed essere credibile, non potrà fare a meno di individuare regole certe e democratiche a partire dal metodo di scelta delle candidature ad ogni livello, che non potranno essere individuate in base a prove muscolari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento