Giovedì, 24 Giugno 2021
Elezioni Politiche 2013

Confcommercio Pisa: proficuo l'incontro con i candidati Udc Giorgio Guerrini e Luca Titoni

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Si è svolto nella sede di Confcommercio Pisa, su richiesta dell'Udc, l'incontro tra i massimi dirgenti dell'associazione e i candidati toscani alla Camera dei deputati per l'Udc Giogio Guerrini e Luca Titoni. In prima battuta sono quattro le questioni fondamentali messe sul tavolo della discussione da parte del direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli: abbassamento delle tassazione sulle piccole e medie imprese, blocco dell'aumento dell'Iva, ridefinizione della Tares e credito per imprese e famiglie, alle quali si sono aggiunte le richieste del vicepresidente di Confcommercio Pisa Franco Benedetti che ha spostato l'accento sulla sicurezza dei centri storici. Guerrini, capolista alla Camera, ex presidente nazionale di Confartigianato, ha ricordato che la questione delle piccole e medie imprese è di vitale importanza: “Qui mi sento a casa, faccio l'imprenditore e posso dire che i temi della mia campagna elettorale sono i vostri temi: lavoro, impresa, occupazione, sviluppo e welfare. Il punto è questo: o torniamo a crescere oppure siamo spacciati. In questi anni sono state raccontate troppe frottole, si diceva che l'Italia avrebbe affrontato la crisi meglio di altre nazioni ed invece abbiamo visto come è finita: ci siamo letteralmente piantati. E' necessario quindi ricreare un terreno fertile per le imprese, e superare quella condizione di pessimismo, deleteria in economia, che ci fa dire: domani staremo peggio di oggi”. Secondo il capolista toscano alla camera dell'Udc per uscire dalla crisi è necessario “rompere la logica che ha governato la politica degli ultimi 20 anni, in sintesi: spendi e tassa. Occorre invece tornare ad un più ragionevole risparmia e abbassa la pressione fiscale, proprio a partire dal costo del lavoro, il più alto d'Europa, a causa di una tassazione che si attesta al 50%.”. Guerrini, oltre a promettere un forte sostegno alla Pmi, ha auspicato interventi decisi su fisco, Tares, semplificazione, nuovo rapporto con la pubblica amministrazione. A sua volta Luca Titoni, quarto in lista alla camera, ha ribadito il sostegno chiaro alla causa dei balneari in materia di direttiva Bolkestein e ha lanciato la proposta di “incontri periodici con gli imprenditori pisani, come costante verifica del lavoro svolto in parlamento”. Acceso il dibattito e le domande della platea.                          
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio Pisa: proficuo l'incontro con i candidati Udc Giorgio Guerrini e Luca Titoni

PisaToday è in caricamento