Elezioni Politiche 2013

Elezioni a Pisa, il sindaco Filippeschi: "Non sono preoccupato"

Commentando i dati delle Politiche 2013 e in vista delle prossime Amministrative, Filippeschi si dichiara convinto che i cittadini sapranno riconoscere ciò che di buono è stato fatto durante il suo mandato

"Il risultato nazionale è in bilico, vediamo come va a finire. Mi pare però che si annunci una difficile governabilità. E questo è molto rischioso. Di certo c’è stato un voto di fortissima protesta, raccolto dal Movimento 5 Stelle che ora è investito di una grande responsabilità. E’ la punizione di una politica che non si è rinnovata, che ha mostrato un deficit etico e che non ha dato le risposte attese. E’ anche il segno di una crisi della nostra democrazia, perché le istituzioni non funzionano e danno cattivi esempi. E questa crisi viene prima della crisi economico-sociale e, almeno in parte, l’ha generata. La campagna elettorale del centrosinistra non ha ben colto questo punto cruciale. Dunque spero che in Parlamento ci sia la forza per dare una svolta, in extremis, perché il rischio-Grecia è ancora dietro l’angolo". Questo il commento del sindaco di Pisa Marco Filippeschi, appena prima che i dati fossero definitivi.

"A chi mi chiede del riflesso sulle prossime elezioni locali dico, senza voler sottovalutare l’onda che si è generata, che se i cittadini sanno punire la politica che dà cattivi esempi sanno anche premiare quella che ne dà di buoni - sottolinea il primo cittadino pisano - quella che si identifica con i sindaci che hanno fatto bene. Di questo sono molto convinto. A Pisa credo che di buoni esempi ne abbiamo dati, in modi concreti e visibili, controcorrente e in controtendenza proprio rispetto alla politica nazionale che è stata l’unica nostra palla al piede. I risultati delle elezioni politiche non sono mai trasponibili in elezioni civiche, dove valgono dinamiche diverse e in campo ci sono forze oggi non misurabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Pisa, il sindaco Filippeschi: "Non sono preoccupato"

PisaToday è in caricamento