Referendum costituzionale, il sì vola anche a Pisa

A livello provinciale il fronte del sì si afferma con il 67,11%

Anche la Toscana rispecchia il dato nazionale con la vittoria netta del sì al referendum costituzionale che prevede il taglio di 345 parlamentari: in pratica le Camere passano dagli attuali 945 eletti ai futuri 600.
Quando manca solo una sezione da scrutinare il sì nella nostra regione ottiene il 65,96% delle preferenze contro il 34,04% del no.
A livello della provincia di Pisa il dato definitivo vede affermarsi il sì con il 67,11% contro il 32,89% del no. Meno netta la vittoria del fronte del sì nel comune di Pisa dove il taglio dei parlamentari passa con il 57,55% delle preferenze contro il 42,45% del no.

Affluenza definitiva

Referendum, cosa succede con la vittoria del sì

  • Alla Camera i Deputati complessivi scenderanno da 630 a 400. Occorrerà pertanto un decreto legislativo per ridisegnare i 232 collegi uninominali e i 63 collegi plurinominali.
  • I Deputati eletti all'estero passano dagli attuali 12 a un massimo di 8.
  • Il maggior effetto si ha sulla rappresentanza ovvero il numero medio di abitanti per ciascun parlamentare eletto. Per la Camera dei deputati tale rapporto aumenta da 96.006 a 151.210.
  • La ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per 392 e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.
  • Al Senato della Repubblica i senatori passano dagli attuali 315 a un totale di 200: occorrerà un decreto legislativo per ridisegnare i 116 collegi uninominali e 33 collegi plurinominali.
  • I Senatori eletti all'estero passano da 6 a 4.
  • Il numero medio di abitanti per ciascun senatore cresce da 188.424 a 302.420. Inoltre la Riforma diminuisce da 7 a 3 il numero minimo dei senatori per Regione o Provincia Autonoma tranne Molise (2 senatori) e della Valle d'Aosta (1 senatore)
  • La riforma prevede espressamente che il numero massimo di senatori a vita non possa essere superiore a 5. Resti immutata la facoltà di nomina che spetta al Presidente della Repubblica per "cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Referendum come votare il taglio dei parlamentari: pro e contro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Una delle pizzerie più buone d'Italia: Gusto al 129 premiata da Gambero Rosso

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus, 581 nuovi casi in Toscana: un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento