Fase 2 e ripartenza: le proposte del consigliere Mannocci

Il rappresentante di 'Pisa nel cuore' propone più spazi per gli esercizi commerciali, il cinema 'Drive in' ed un bonus vacanze per città gemellate

Nel corso della seduta del Consiglio Comunale di martedì scorso, 5 maggio, il consigliere comunale di maggioranza di 'Pisa nel cuore' Gino Mannocci ha lanciato tre proposte per la 'fase 2'.

"La prima proposta che facciamo - ha detto Mannocci - e che definiamo 'Spazio uguale materia prima', è la richiesta di consentire a bar e ristoranti di ottenere spazi maggiori rispetto a quelli attuali, per compensare le misure di distanziamento sociale che sono costretti a rispettare, per poter così recuperare produttività alle loro aziende in totale sicurezza, con la previsione di 'zone 30 km/h' per favorire la fruizione degli spazi così concessi".

"La seconda - ha proseguito Mannocci - e che abbiamo nominato 'Drive in', consiste nel coinvolgimento delle maggiori società presenti sul territorio in un progetto di responsabilità sociale delle imprese che finanzi la realizzazione di un cinema 'Drive in', per consentire ai cittadini di godere dello spettacolo in totale sicurezza".

"La terza proposta - ha concluso Mannocci - che abbiamo chiamato 'Bonus vacanza e gemellaggio', consiste nella previsione di un bonus, e cioè di una somma a carico del Comune, per i turisti che si recano in vacanza a Pisa con previsione di un gemellaggio con altre città d'arte o legate a noi. Un esempio possono essere le città delle quattro Repubbliche Marinare: che offrano lo stesso bonus ai cittadini pisani che vanno a trascorrere le vacanze lì, in modo da incentivare il flusso in entrambe le direzioni, con vantaggio sia per il nostro commercio che per i nostri residenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento