Politica San Miniato

Fotovoltaico a San Miniato: dopo le polemiche lo stop della Provincia

La provincia ha stoppato le autorizzazioni di 8 impianti e avviato una nuova fase di accertamenti che si concluderà entro il 31 dicembre

Sospese le autorizzazioni per otto impianti fotovoltaici a San Miniato, in provincia di Pisa. A dare lo stop la Provincia di Pisa che ha anche avviato accertamenti per valutare gli indirizzi regionali di tutela dell'ambiente e del paesaggio e delle tradizioni agroalimentari locali. La decisione, spiega una nota della Provincia, è stata presa su richiesta del Comune. 

"Entro il 31 dicembre - spiega la Provincia in una nota - sarà effettuata una rinnovata valutazione delle condizioni di ammissibilità e dei requisiti di legittimazione in riferimento agli impianti fotovoltaici Ontraino Ovest, Stazione Est, Stazione Ovest, Casale Ovest, Asmara Est, Asmara Ovest, Ferrovia e Candiano Ovest. Nel frattempo le autorizzazioni rilasciate sono sospese".

Brusca frenata quindi per la vicenda degli impianti fotovoltaici a San Miniato (Pisa) che sta interessando il territorio e suscitando polemiche tra i cittadini, tra le forze politiche e da qualche settimana ha attivato anche la magistratura con un'indagine della procura di Pisa. Ieri lo scontro all'interno della politica aveva avuto un'escalation portando ad una vera e propria frattura nel Pd.

Il segretario Francesco Nocchi aveva infatti chiesto al consigliere provinciale, Francesco Giani, lettiano e consulente di alcune aziende che avevano fatto richiesta di installazione degli impianti di dimettersi perché "il Pd non può permettersi il sospetto che lui attraverso il suo ruolo politico abbia influenzato le scelte amministrative".


Giani è il consulente di alcune aziende interessate a realizzare gli impianti e secondo alcuni avrebbe influenzato le decisioni delle pubbliche amministrazioni con il suo ruolo politico. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fotovoltaico a San Miniato: dopo le polemiche lo stop della Provincia

PisaToday è in caricamento