Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Forte, il ritorno del 'vecchio' assessore: "Una città a misura di bambini e attenzione alle periferie"

Già assessore al Commercio nella precedente amministrazione subentra ora a Gay e prende le deleghe a Mobilità e Lavoro. "Una decisione inaspettata - ha commentato raggiunto al telefono - per me e per tutti quelli che seguono la politica pisana"

Sperimentare nuove forme di mobilità urbana con un'attenzione particolare nei confronti dei quartieri e delle periferie, per una città a misura di anziani e di bambini. Tutto questo, però, dopo aver preso in mano le carte e aver verificato quelle che sono le 'partite aperte'. Sono queste le intenzioni del nuovo assessore alla Mobilità Giuseppe Forte, appena subentrato nella Giunta Filippeschi a David Gay che ha deciso di abbandonare il suo posto all'interno dell'amministrazione comunale per motivi legati alla sua professione.

Un ritorno, in realtà, visto che lo stesso Forte aveva già ricoperto il ruolo di assessore al Commercio nella precedente amministrazione. "Una decisione inaspettata e che non ha sorpreso solo me ma tutti quelli che seguono la politica pisana" ha commentato Forte raggiunto al telefono. La proposta di diventare assessore gli è arrivata nel corso del weekend appena trascorso. Una proposta a cui Forte non ha potuto dire di no "per passione e senso di responsabilità nei confronti della città e delle istituzioni". 

"E' presto per dire quali sono le priorità della città - ha proseguito l'assessore - ma c'è un programma di mandato che intendo rispettare e portare a termine. Il primo passo è quello di verificare quelle che sono le partite lasciate aperte da Gay, poi lavorerò seguendo le linee tracciate dal mio predecessore ma non senza un pò di spirito innovativo. Mi piacerebbe fare di Pisa una città a misura di bambini ed anziani, integrando diverse forme di mobilità e prestando una particolare attenzione ai quartieri e alle periferie della città. Chiedo a tutti i cittadini di proporre idee e progetti. Ovviamente bisogna però lavorare su cose concrete e realizzabili".

Forte incontrerà presto l'ex assessore David Gay per verificare, appunto, i progetti lasciati in stand-by. "Un amico che conosco ormai da tanti anni - ha detto Forte - e di cui ho sempre apprezzato, oltre alla competenza, l'impegno e la passione. Ci incontreremo quanto prima, per fare una sorta di staffetta sulle questioni in sospeso". 

LEGGI L'INTERVISTA AL NEO ASSESSORE ANDREA FERRANTE


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte, il ritorno del 'vecchio' assessore: "Una città a misura di bambini e attenzione alle periferie"

PisaToday è in caricamento