rotate-mobile
Politica

Gradimento sindaci: negli anni Filippeschi resta al 55%

Confermato il dato stabile degli anni scorsi secondo il sondaggio del Sole 24 Ore. Per le regioni il governatore della Toscana Enrico Rossi è secondo in Italia

Nuova edizione del sondaggio Ipr Marketing-Sole 24 Ore sul gradimento dei cittadini rispetto i propri rappresentanti comunali nei capoluoghi di provincia. Marco Filippeschi si conferma al 55% e guadagna 11 posizioni rispetto al 2016, con un +1,5% rispetto il risultato elettorale.

Per lui c'è la 30° piazza nella classifica generale, superato in Toscana dal collega di Lucca Alessandro Tambellini (23° con il 56,5%) e dal primo cittadino di Firenze Dario Nardella, addirittura secondo con il 61%. Guida la gradutoria l'eletta nel 2016 Chiara Appendino a Torno, terza piazza Federico Pizzarotti a Parma. Sul lato delle Regioni si segnala il 2° posto del governatore della Toscana Enrico Rossi con il 48% di gradimento ed un +9% rispetto la sua elezione. 

"E' un ottimo risultato personale dopo quasi nove anni di mandato - commenta Filippeschi - il mio 55% è un consenso molto solido, sopra la media. E ogni anno che passa ha più valore. Ormai sono fra i pochi sindaci eletti per un secondo mandato: instabilità e ricambi hanno subìto un'impennata e sono in aumento i casi in cui i sindaci fanno un solo mandato. Nelle ultime elezioni comunali ben il 40% dei comuni ha cambiato sindaco. Fra gli eletti al secondo mandato e comunque nel 2013 sono fra i pochissimi che guadagnano e sono quello che guadagna di più. Nonostante l'uscita di Sel dalla mia maggioranza. Si tratta di risultati che gratificano in tempi ancora difficili per tutti gli amministratori locali".

Sul prosieguo dell'attività: "E' una bella spinta per affrontare mesi decisivi per portare a compimento il programma di mandato. Credo che per Pisa sia positivo avere un punto di riferimento certo in un momento di generale confusione politica. Lo stesso vale per la provincia, anche se la prova impossibile alla quale noi sindaci-presidenti siamo stati sottoposti di certo non dà facili consensi. Il centrosinistra pisano può mettere a profitto il giudizio dei cittadini come base molto ampia da cui ripartire nelle prossime elezioni comunali, per fare di più e meglio, garantendo stabilità amministrativa e rinnovamento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gradimento sindaci: negli anni Filippeschi resta al 55%

PisaToday è in caricamento