Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Il M5S sulla revoca della cittadinanza a Mussolini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Un Dibattito, quello di giovedi 20 luglio, sulla “inutile” perchè non più in essere, revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini deliberata nel 1924 (!?)

Un dibattito che poteva avere come colonna sonora la divertente, ironica e sferzante canzoncina di  Giorgio.Gaber : “  Ma cosa è la sinistra, ma cosa è la destra:

Tutti noi ce la prendiamo con la storia, Ma io dico che la colpa è nostra
È evidente che la gente è poco seria , Quando parla di sinistra o destra.
Ma cos'è la destra cos'è la sinistra...Ma cos'è la destra cos'è la sinistra...
Una bella minestrina è di destra, Il minestrone è sempre di sinistra.
Ma cos'è la destra cos'è la sinistra...”

un dibattito di tre ore  lontano dai problemi reali della gente, un dibattito appesantito da rvendicazioni ideologiche che, ormai sembravano archiviate e appartenere ad un passato ormai sepolto.

Alla fine Il  gruppo consiliare del M5S, rivendicando la propria laicità,  ha deciso , no di asstenesi, ma di non  partecepare al voto  e, trandosi di un voto di coscienza, la consigliera Zuccaro ha esercitato liberamente il diritto di votare  per il si alla revoca

Noi, comunque, restiamo  più che mai convitti  che,  le persone si giudicano, non per la metaforica medaglietta di  “antifascista, che  può essere ostentata a discorsi,  ma da come si comportano nella vita e in politica.

Per quanto detto, non risultando vero  né  che il  Gruppo consiliare del M5S si è astenuto, né che il M5S si è  spaccato sulla delibera di revoca dela cittadinanza a Benito Mussolini, con la presente, il sottoscritto in qualità di Capogruppo del M5S  chiede la  pubblicazione di questo comunicato stampa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S sulla revoca della cittadinanza a Mussolini

PisaToday è in caricamento