Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica Volterra

Unione Valdera, sindaci a confronto: come sarà la Valdera del futuro?

Per due giorni i primi cittadini dei 14 Comuni che compongono l'ente saranno riuniti a Volterra per fare il punto sui grandi cambiamenti che interesseranno il territorio: dall'abolizione delle Province ai progetti di fusione

Due giorni di confronto per i sindaci dell'Unione Valdera. I primi cittadini dei 14 Comuni si riuniranno per due giorni (ieri e oggi) a Volterra per riflettere sulle prospettive, sulle novità, sul futuro dell'Unione.
In questi mesi la Valdera ha dato segni di grande vitalità, ha saputo rendersi protagonista nel dibattito politico e sulle ipotesi di riforma delle istituzioni, con i vari progetti di fusione che stanno prendendo forma proprio in queste settimane. "Il nostro territorio - si legge in una nota dell'Unione - è sempre più un modello di innovazione finalizzata al miglioramento della vita dei propri cittadini. Non è un caso che la Valdera sia oggi l'area della provincia di Pisa che aumenta di più di residenti. Ma occorre capire quale traguardo si vuole raggiungere e con quali strumenti".

I sindaci rifletteranno proprio su questo. Sono molteplici le sfide e gli aspetti che verranno affrontati: dalle diverse ipotesi di fusione di comuni, alle prospettive delle riforme nazionali che potrebbero eliminare le Province, alla necessità di fare i conti con sempre minori risorse.

In questi due giorni i sindaci avranno modo di confrontarsi con franchezza e con grande attenzione, senza problemi di tempi e interruzioni, anche in vista del Convegno sulle Unioni dei Comuni della Toscana che si terrà a Pontedera il 28 giugno, con la partecipazione dell'assessore regionale che ha la delega ai rapporti con gli enti locali, Vittorio Bugli. Si tratta di un momento di riflessione importante per immaginare la Valdera del futuro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Valdera, sindaci a confronto: come sarà la Valdera del futuro?

PisaToday è in caricamento