Politica Centro Storico / Piazza Duomo

Bancarelle Piazza Duomo, Garzella (PDL): "Quali soluzioni in passato?"

Con una interpellanza rivolta al primo cittadino Filippeschi, il capogruppo pidiellino in consiglio comunale chiede di conoscere le soluzioni adottate negli anni '80 quando venne ripristinato il tetto del Museo delle Sinopie

Dopo la bocciatura da parte del Tar della richiesta, avanzata dai commercianti di Piazza Duomo, di sospendere il provvedimento di sgombero emanato nei mesi scorsi dal Comune di Pisa, e l’annuncio delle associazioni di categoria di voler comunque impugnare la stessa sentenza davanti al Consiglio di Stato, su questa vicenda, interviene ora, con una propria interpellanza, il capogruppo del PDL in consiglio comunale Giovanni Garzella.

“Chiedo al sindaco Filippeschi - così scrive l’esponente pidiellino - di conoscere gli atti amministrativi che furono adottati dall’Aoup, cioè dall’Azienda ospedaliera, per ripristinare il tetto del Museo delle Sinopie negli anni ’80 e in particolare quali attività pubbliche e private furono interrotte, dove fu allestito il cantiere, le sue caratteristiche e le sue dimensioni”.

“Con questa interpellanza - conclude poi Garzella - si vuole capire se, come del resto è avvenuto in passato, cioè negli anni ’80, non sia possibile trovare altre soluzioni allo spostamento dei bancarellai dal Duomo al parcheggio di Via Pietrasantina per consentire i lavori, pur necessari, al Museo delle Sinopie e in particolare alla sua copertura che, come dice la stessa Opera primaziale, registra 'evidenti colature sulle Sinopie' e al pericolo di crollo della facciata dello stesso museo. Comunque se è vero che vi sono colature sulle Sinopie sono certo che fin da subito si sia provveduto, di concerto con la Soprintendenza, a ricoprire il tetto con opportune strutture a difesa di tale patrimonio artistico".   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarelle Piazza Duomo, Garzella (PDL): "Quali soluzioni in passato?"

PisaToday è in caricamento