Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Interrogazione Pd al Ministro dello Sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti sull'aeroporto di Pisa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Al Ministro dello Sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti
Dott. Corrado Passera

Per sapere - premesso che:

il Presidente di Enac Vito Riggio è recentemente intervenuto, attraverso i giornali toscani, sulla situazione e sui possibili sviluppi degli aeroporti di Pisa e Firenze, sostenendo che in mancanza di una crescita dello scalo di Firenze si avrebbe un “declassamento” di quello di Pisa, e che comunque l’aeroporto pisano Galileo Galilei non potrebbe andare oltre una certa soglia di passeggeri (cinque milioni) perché “ l’Aeronautica Militare, proprietaria dello scalo, non gli permetterà di crescere ancora, L’unica soluzione è fare sistema con Firenze” (La Nazione del 3/12/2011);

a seguito di questa intervista la Società SAT, gestore dell’Aeroporto Galilei, ha rilevato una insolita flessione negativa sul titolo SAT quotato in Borsa, evidentemente generata dalle incertezze di prospettiva evocate dall’uso di termini come “declassamento”;

tali affermazioni del Presidente di Enac appaiono in contraddizione con quanto la stessa Enac ha concordato con i vertici di SAT nei mesi scorsi, discutendo il Masterplan che prevede un aumento della capacità portuale di traffico del Galilei fino a 6.6 milioni di passeggeri e sulla base del quale viene considerato uno scalo strategico inserito nel Piano Nazionale per gli Aeroporti;

nel corso dell’ultimo decennio sono cresciuti entrambi gli scali toscani, tutte e due hanno ottenuto la quotazione in borsa, senza che la loro specificità costituisse un ostacolo o un danno dal punto di vista delle possibilità di sviluppo e di competizione, e che l’obbiettivo-indicato in primo luogo dalla Regione Toscana- di una integrazione gestionale fra i due scali allo scopo di dar vita ad un “sistema aeroportuale toscano” è finalizzato a dare una risposta più ampia ed efficace al previsto aumento della domanda sul bacino toscano e non, come sembrerebbe dall’intervista del presidente di ENAC, per sopperire ai limiti di sviluppo dello scalo pisano;

se è a conoscenza di atti o indirizzi tali da considerare il possibile sviluppo dell’Aeroporto Galilei, sostenuto da un piano di investimenti già in corso, subordinato a specifiche decisioni di Enac o dell’Aeronautica Militare, e quali sono le valutazioni del Ministero dei Trasporti sulle prospettive dello scalo pisano.

Paolo Fontanelli, Ermete Realacci, Silvia Velo, Luca Sani, Raffaella Mariani, Maria Grazia Gatti, Susanna Cenni
(Deputati toscani del Pd)

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrogazione Pd al Ministro dello Sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti sull'aeroporto di Pisa

PisaToday è in caricamento