menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasferimento Motorizzazione Civile, Pieroni (PD): "Deve restare sul territorio"

Per il consigliere regionale si tratta di un'ipotesi da scongiurare. "Se l'attuale sede costa troppo, se ne trovi un'altra" dice

Un'interrogazione alla Giunta di Enrico Rossi sulla ventilata ipotesi di trasferimento della Motorizzazione Civile di Pisa dall'attuale sede di San Martino Ulmiano, previsto dai 'piani di razionalizzazione della logistica' messo a punto dal direttore generale del Dipartimento per i trasporti. A presentarla il consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Pieroni.

“La Giunta Regionale si attivi affinché sia scongiurato il trasferimento degli uffici della motorizzazione di Pisa, che verrebbero ripartiti tra Lucca e Livorno. Se la sede è troppo costosa, così come riconosciuto dal piano di riorganizzazione logistico del Dipartimento dei trasporti, allora se ne cerchi un’altra o si trovino soluzioni di sinergie con altri uffici pubblici o statali. Ma chiaramente nel territorio pisano” afferma l'ex presidente della Provincia di Pisa.

“Un’ipotesi che non terrebbe conto del carico di lavoro sostenuto dall’UMC di Pisa: in Toscana seconda solo a Firenze sia per bacino d’utenza che per numero di pratiche svolte. Non terrebbe conto neanche delle conseguenze negative che deriverebbero per chi usufruisce del servizio: in termini economici e di dilatazione dei tempi necessari all’espletamento delle pratiche - continua Pieroni - per questo, chiedo alla Giunta Regionale di prendere contatti con la Direzione generale territoriale e di coinvolgere tutti i soggetti istituzionali e sindacali interessati in questa vicenda al fine di intavolare un confronto per evitare l’ipotesi di trasferimento. Cerchiamo di utilizzare al meglio questo periodo di riflessione per raggiungere una soluzione condivisa e adeguata. Se i costi dell’attuale sede sono ritenuti troppo onerosi allora si lavori per individuare spazi meno costosi, purché siano nell’area pisana. Così da rispondere a criteri di funzionalità e territorialità, e recepire in modo efficace le esigenze dei cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento