Montecatini Valdicecina, il sindaco Cerri: "L'obiettivo? Abbattere i costi della Tari"

Il primo cittadino del comune della Valdicecina è stato eletto con oltre l'88% delle preferenze ed è sindaco per la terza volta. Ecco cosa ci ha raccontato

Il sindaco Sandro Cerri

Con l'88,53% dei consensi Sandro Cerri, confermato sindaco di Montecatini Valdicecina con la lista 'Centrosinistra per Montecatini' per il terzo mandato, ha fatto quasi 'bottino pieno' alle ultime elezioni amministrative del 10 giugno.

Sindaco, si aspettava di vincere con un così largo consenso?

"Sinceramente mi aspettavo di vincere, ma non certo con questa percentuale di voti altissima. Come centrosinistra, rispetto alle elezioni politiche del 4 marzo scorso, partivamo dal 27%. Arrivare ad oltre l'88% vuol dire che anche la stragrande maggioranza dei cittadini che alle politiche hanno votato centrodestra o Movimento 5 Stelle, alle comunali hanno votato per me e per la mia lista di centrosinistra. Questo ci fa molto piacere, a dimostrazione che a livello locale contano veramente molto poco le appartenenze partitiche, ma contano soprattutto le persone che si candidano ed i programmi che propongono".

Cosa si sente di dire ai cittadini che l'hanno votata?

"Ai cittadini che mi hanno votato porgo un sentito ringraziamento e li invito a fidarsi di me e della mia squadra. Lo stesso invito mi permetto di farlo anche a chi non mi ha votato, in quanto intendo essere assolutamente il sindaco di tutti i cittadini di Montecatini, come ho sempre cercato di essere in questi ultimi 11 anni".

Quali sono le priorità di questo mandato, i primi provvedimenti che prenderete?

"Intanto, come primo atto, domenica scorsa, 17 giugno, ad appena una settimana dalle elezioni comunali, abbiamo inaugurato, alla presenza di tutti i consiglieri comunali neo eletti, la nuova piscina comunale di Ponteginori. Un'opera strategica, importante per il territorio non solo comunale.
Le priorità più importanti sono quelle relative al mantenimento del livello dei servizi comunali e attenzione particolare ai servizi erogati da altri enti.
Attiveremo inoltre i cantieri per le opere pubbliche previste per il 2018 ovvero rifacimento di Piazza della Repubblica a Montecatini, nuovi locali cimiteriali, restauro della Diga del Muraglione".

C’è qualcosa che si rimprovera nei suoi primi mandati e che intende ‘rimediare’ in questi nuovi 5 anni?

"Nei miei primi due mandati, dal 2008 al 2018, sono state fatte molte cose, anche se naturalmente avremmo potuto magari fare qualcosa di più se ci fossero state ulteriori risorse a disposizione. Uno degli obiettivi, difficile ma utile, sarebbe quello di tentare di realizzare qualcosa per poter abbattere i costi della Tari, che sono aumentati negli ultimi anni. Cercheremo per questo di dare un futuro al sito della ex discarica di Buriano, per il trattamento magari dei rifiuti non pericolosi, al fine di reperire risorse e cercare di abbattere i costi della tassa".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Lotterie: vinto un milione di euro a Pisa

  • Incidente sul lavoro in un'azienda di Pontedera: grave 59enne

Torna su
PisaToday è in caricamento