Una strada o una piazza intitolata a Emanuele Scieri: il sì dei consiglieri Pd

Il gruppo consiliare del Partito Democratico favorevole alla proposta di Forza Italia e Noi Adesso Pis@ - Fdi

Sulla proposta dei consiglieri comunali di Forza Italia e Noi Adesso Pis@-FdI di intitolare una strada o una piazza alla memoria di Emanuele Scieri, il giovane parà trovato morto il 16 agosto dl 1999 all’interno della Caserma 'Gamerra' di Pisa, è intervento, con una propria nota, il gruppo consiliare del Pd. “Accogliamo la proposta  - così scrivono i consiglieri comunali del Pd Matteo Trapani, Marco Biondi, Andrea Serfogli, Olivia Picchi, Vladimiro Basta, Benedetta Di Gaddo e Maria Antonietta Scognamiglio -  e siamo pronti a votarla. Intitolare una strada o una piazza di Pisa alla memoria di Emanuele Scieri deve rappresentare un piccolo passo verso il ricordo e il tributo che la nostra comunità vuole fare per Lele. Nel 2010 il Comune di Siracusa intitolò il largo Emanuele Scieri, crediamo sia opportuno e soprattutto giusto che anche la Città di Pisa dimostri la propria vicinanza e dia un segnale per ricordare un evento tragico che ha segnato la storia della nostra città".

"Fin da subito - proseguono i consiglieri Pd - abbiamo portato avanti la richiesta di verità per Lele con atti e mozioni in consiglio, interessando anche parlamentari e consiglieri regionali, senza mai fare passi indietro. L'intitolazione di una piazza o una strada sarà sempre una piccola cosa rispetto al grande vuoto lasciato nei genitori e negli amici. Rimane comunque un segnale e un riconoscimento importante che la città di Pisa può dare sopratutto in questo momento che sembra farsi chiara luce sulla sua morte. Proponiamo che si affronti nella 1ccp la scelta del luogo più adatto da intitolare in modo che venga scelto uno spazio idoneo e adeguato alla sua memoria e che si proceda celermente sull'intitolazione. Quel giorno sarà necessario invitare i genitori di Emanuele Scieri  - così conclude la nota - e coinvolgere la cittadinanza tutta, a partire dai più piccoli, per rendere l'evento un momento di riflessione e crescita collettiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento